Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

«Una piaga», «una vera schiavitù». Con queste parole il Papa, durante l'udienza generale in piazza San Pietro, ha definito oggi il lavoro minorile, riferendosi alla Giornata che si celebra oggi in tutto il mondo, con un riferimento particolare allo sfruttamento dei bambini nel lavoro domestico. Prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana, Papa Francesco ha parlato di lavoro minorile come di «un deprecabile fenomeno in costante aumento, specialmente nei Paesi poveri».

Dire che la Chiesa è «popolo di Dio» vuol dire che «Dio non appartiene in modo proprio ad alcun popolo, perché è Lui che ci chiama, ci convoca, ci invita a fare parte del suo popolo». Lo ha spiegato il Papa, nella catechesi dell'udienza generale di oggi, alla quale hanno partecipato circa 70mila persone in una piazza san Pietro assolata.

«Quando troviamo apostoli che vogliono fare una Chiesa ricca e una Chiesa senza la gratuità della lode, la Chiesa invecchia, la Chiesa diventa una ong, la Chiesa non ha vita». Lo ha detto Papa Francesco, che nella messa celebrata questa mattina a Casa Santa Marta ha ricordato che «la predicazione evangelica nasce dalla gratuità, dallo stupore della salvezza che viene e quello che io ho ricevuto gratuitamente, devo darlo gratuitamente».

«Non si possono servire due padroni: o si serve il Signore o si serve li spirito del mondo», non si possono «mischiare». Lo ha detto papa Francesco nell'omelia della messa di stamane a Santa Marta. Il pontefice, riferisce Radio Vaticana, ha affermato che la salvezza è vivere nella consolazione dello Spirito Santo, non nella consolazione dello spirito del mondo.

“Il mese di giugno è tradizionalmente dedicato al Sacro Cuore di Gesù, massima espressione umana dell’amore divino. Proprio venerdì scorso, infatti, abbiamo celebrato la solennità del Cuore di Cristo, e questa festa dà l’intonazione a tutto il mese”. Lo ha ricordato Papa Francesco, stamattina, prima di guidare la recita dell’Angelus con i fedeli giunti a piazza San Pietro.

È importante avere fiducia nella misericordia di Dio. Lo ha ribaditoPapa Francesco parlando ai fedeli, accorsi numerosi in Piazza San Pietro, prima della recita dell'Angelus. Ricordando che giugno è il mese dedicato al Sacro Cuore di Gesù, il Papa si è soffermato sul valore della misericordia divina, ben sottolineata dalla pietà popolare per il cuore di Gesù e teologicamente fondata perché non si tratta solo di sentimento ma di una forza capace di risuscitare l'uomo. Dopo l'Angelus, rivolgendosi ai fedeli, Papa Francesco ha ricordato che oggi a Cracovia vengono proclamate Beate due Religiose polacche.

«"Signore, da chi andremo?". Anche noi, membri della Chiesa di oggi, ci poniamo questa domanda. Anche se essa è forse più titubante nella nostra bocca che sulle labbra di Pietro, la nostra risposta, come quella dell’Apostolo, può essere solo la persona di Gesù». Lo ha scritto Papa Francesco, nel suo messaggio per il Congresso eucaristico nazionale tedesco che si chiude oggi a Colonia, richiamando il motto dell’evento.