Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

No alla «cultura dello scarto», che «tende a diventare mentalità comune che contagia tutti», e mette in pericolo in primo luogo la persona umana. A pronunciarlo è stato il Papa, durante la catechesi dell'udienza generale dedicata al tema dell'ambiente e al rapporto tra l'ecologia umana e l'ecologia ambientale.

L'ipocrisia è il linguaggio dei corrotti. I cristiani devono parlare in modo evangelico, senza adulare, seguendo il linguaggio delle persone semplici. Lo ha ribadito il Papa nell'omelia della messa del mattino di oggi, martedì 4 giugno 2013.

«Un uomo capace di trasmettere pace; una pace naturale, serena, cordiale che con la sua elezione al Pontificato si manifestò al mondo intero e ricevette il nome della bontà». Un uomo per il quale «l'obbedienza ha costituito la disposizione interiore e lo strumento per raggiungere la pace». Con queste parole Papa Francesco ha ricordato ieri sera la figura di Giovanni XXIII, che come oggi, 50 anni fa, «lasciava questo mondo».

Papa Francesco incontrerà venerdì 14 giugno per la prima volta in Vaticano il neo arcivescovo di Canterbury Justin Welby. La notizia è stata confermata al Sir da monsignor Mark Langham, incaricato per il dialogo con gli anglicani del Pontificio Consiglio per la promozione dell'unità dei cristiani, e da Marie Papworth, una delle portavoce dell'arcivescovo di Canterbury.

Papa Francesco ha ricevuto in Udienza il Presidente della Repubblica di Capo Verde, Jorge Carlos de Almeida Fonseca. Si è parlato dell'Accordo tra la Repubblica e la Sede Apostolica riguardante lo stato giuridico della Chiesa Cattolica nel Paese, che sarà firmato prossimamente nella capitale Praia, nel corso di un viaggio di Mons. Mamberti, segretario per i Rapporti con gli Stati. In tale contesto, non si è mancato di fare riferimento all'identità culturale e religiosa della popolazione capoverdiana, la cui quasi totalità è di fede cristiana, così come all'importante ruolo che la Chiesa cattolica ha svolto e svolge tuttora nel Paese con le sue istituzioni di carattere educativo e sanitario.

«Quanto male fanno i corrotti nelle comunità cristiane! Che il Signore ci liberi dallo scivolare su questa strada della corruzione». Questa la preghiera del papa che oggi, nel corso della sua tradizionale omelia per la messa odierna in Santa Marta ha, secondo quanto riferisce la Radio Vaticana, ha parlato dei «tre modelli di cristiani nella Chiesa: i peccatori, i corrotti e i santi».

Nella solennità del Corpus Domini, e nel contesto dell'Anno della Fede, Papa Francesco ha presieduto ieri pomeriggio nella Basilica di San Pietro, una speciale Adorazione Eucaristica in comunione con le parrocchie di tutto il mondo, per un'ora unito in preghiera in adorazione del Santissimo Sacramento. "Un solo signore una sola fede" è stato il tema scelto per questo evento unico, voluto da Benedetto XVI in occasione dell'Anno della Fede, a cinquant'anni dall'apertura del Concilio Vaticano II.

Domenica 2 giugno, festa della Repubblica in Italia, Papa Francesco ha celebrato la messa del mattino per un gruppo di 80 persone, guidate dall'Ordinario Militare italiano. Hanno partecipato i parenti dei militari italiani caduti nelle missioni di pace e alcuni militari feriti. Papa Francesco ha commentato il Vangelo della domenica, con l'episodio del centurione che chiede la guarigione del suo servo e si è riferito al tema dei conflitti, della guerra e della pace.