Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

“Nel ricevere la triste notizia dei ripetuti atti di violenza che soffrono gli abitanti della regione del Pacifico sud-occidentale del vostro Paese e conoscendo l’impegno di vescovi, sacerdoti, religiosi e laici nella ricerca incessante di costruire vincoli di pace nell’intera regione, il Santo Padre reitera la sua ferma condanna di questi episodi di violenza e manifesta la sua vicinanza alle persone che vivono in mezzo a tanta sofferenza”.

“Abbiamo particolarmente bisogno di una solidarietà vaccinale giustamente finanziata, perché non possiamo permettere che la legge del mercato abbia la precedenza sulla legge dell’amore e della salute di tutti”. Lo scrive il Papa, in una lettera inviata ai partecipanti agli Incontri di Primavera 2021 del Gruppo della Banca Mondiale e del Fondo Monetario Internazionale.

“In Cristo c’è una misteriosa solidarietà tra quanti sono passati all’altra vita e noi pellegrini in questa: i nostri cari defunti, dal cielo continuano a prendersi cura di noi”. A ribadirlo è stato il Papa, durante la catechesi dell’udienza di oggi, trasmessa in diretta streaming dalla Biblioteca privata del Palazzo apostolico e dedicata al legame tra la preghiera e la comunione dei santi

Il Pontefice ha ricordato che i vaccini sono “strumento essenziale” per la lotta al virus, e chiede che, “la luce del Risorto sia fonte di rinascita per i migranti, in fuga da guerra e miseria”. Un pensiero, poi, ad Haiti, Myanmar, Libano, Giordania, Siria, Yemen e Libia e un appello contro le “troppe guerre e la troppa violenza ci sono ancora nel mondo” pensando alla Terra Santa, a Iraq, Sahel, Nigeria, Tigray, Cabo Delgado, Ucraina e Nagorno-Karabakh

Papa Francesco ha dedicato l'udienza di oggi al triduo pasquale. "Quando andiamo a Messa è come se andassimo al Calvario", il commento al Giovedì Santo. "Non dimenticare i tanti, troppi crocifissi di oggi", l'invito per il Venerdì Santo. A braccio, il Papa si è soffermato sull'episodio delle guardie davanti al sepolcro che, pur avendo visto il Risorto, hanno taciuto, perché sono stati pagati. "Chi serve il denaro è contro Dio"

“La vita è bella nonostante la pandemia? A noi il dovere e l’impulso di provarci con la musica”. Così Nicola Piovani, premio Oscar per la colonna sonora del film di Roberto Benigni “La vita è bella”, racconta in esclusiva, a Rai Vaticano, nello Speciale “Venerdì Santo” del programma “Viaggio nella Chiesa di Francesco” di Massimo Milone e Nicola Vicenti, in onda su Rai 1 venerdì 2 aprile alle ore 24.10, e in replica su Rai Storia sabato 3 alle 19.30, la sua drammatica esperienza dopo aver contratto il Covid-19.