Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

Lunedì 27 maggio Papa Francesco ha rivolto un discorso ai partecipanti all’incontro «Climate Change and New Evidence from Science, Engineering, and Policy» organizzato, alla Casina Pio IV nei Giardini Vaticani, dalla Pontificia Accademia delle Scienze.

«La morte di Noa è una grande perdita per ogni società civile e per l'umanità. Noi dobbiamo sempre affermare le ragioni positive per la vita». Lo si legge in un tweet appena diffuso dalla Pontificia Accademia per la vita sulla morte della diciassettenne Noa Pothoven, che in Olanda si è lasciata morire, in una vicenda dai contorni ancora da chiarire, dopo aver sofferto per anni di gravi disturbi psichici a causa di abusi subiti da bambina.

«Camminare insieme sia tra cristiani, sul piano della fede e della carità, sia tra cittadini, sul piano dell'impegno civile». Così il Papa ha sintetizzato lo scopo del suo recente viaggio in Romania, di cui ha ripercorso le tappe, nella catechesi dell'udienza generale di oggi, davanti a 15mila persone. 

«Nella Chiesa di Cristo c'è posto per tutti. La Chiesa è luogo di incontro, e abbiamo bisogno di ricordarlo non come un bello slogan ma come parte della carta d'identità del nostro essere cristiani». Sono le parole di saluto con cui il Papa si è rivolto ieri alla comunità rom di Blaj, circa 60 persone radunate nella nuova chiesa dedicata a S. Andrea Apostolo e al Beato Ioan Suciu, nel quartiere Barbu Lăutaru (testo integrale).

Presiedendo ieri davanti a 60 mila fedeli la Divina Liturgia al Campo della Libertà di Blaj, pur senza usare la parola «comunismo» il Papa ha fatto riferimento ai 50 anni di dittatura a cui è stata sottoposta la Romania, un regime dittatoriale e ateo che ha fatto soffrire tante persone e in particolare la comunità cattolica e ha invitato a lottare contro le nuove ideologie totalitarie che sorgono (testo integrale).

Se nel mondo miliardi di persone frequentano le social network communities, sarà legittimo interrogarsi sulla qualità delle loro relazioni personali e magari offrire un orizzonte umano verso il quale indirizzare il proprio sguardo. È questa la prospettiva in cui si colloca il messaggio di Papa Francesco in occasione della 53esima Giornata mondiale delle Comunicazioni sociali.