Parrocchia

Ultimi contenuti per il percorso 'Parrocchia'

Spaziano dal microcredito alla dispersione scolastica, dalla valorizzazione di migranti e rifugiati all’inserimento lavorativo dei giovani, dalla creazione di «botteghe di mestieri» fino ad affrontare il disagio sociale e promuovere l’accoglienza di persone prive di protezione umanitaria e sociale. Ma tutti vanno nella stessa direzione: ascoltare i bisogni del territorio per dare loro una risposta concreta secondo lo spirito di apertura e di accoglienza testimoniato da Papa Francesco.

«Le mani, la testa, il cuore»: è questo il progetto vincitore della sesta edizione, anno 2016, del concorso «IfeelCUD», promosso dal Servizio per la Promozione del sostegno economico alla Chiesa cattolica e rivolto a tutte le parrocchie italiane con lo scopo di promuovere la scelta di destinare, in modo consapevole, l’8xmille alla Chiesa cattolica.

«Si sente il bisogno di un salto di qualità che crei strutture di partecipazione responsabile dei fedeli alla vita della Chiesa, dei vescovi con il ministero del Papa, dei preti con quello dei vescovi e dei fedeli laici con quello dei preti». Lo ha affermato ieri il teologo Severino Dianich intervenendo alla 66ª Settimana nazionale di aggiornamento pastorale, iniziativa del Centro di orientamento pastorale (Cop) in corso a Foligno.

Monsignor Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina e presidente del Cop (Centro di orientamento pastorale): «Ci sono parrocchie che sanno davvero essere presenti in maniera concreta nella vita delle persone, altre che ci stanno provando, altre che non riescono o fanno fatica». E poi il rammarico sui limiti negli orari di apertura delle chiese: «Molto dipende dal fatto che siamo ossessionati dai ladri, che si portano via di tutto, mi creda. Ma ci sono anche esperienze positive».

“Con il vostro stile di vita comunitaria, siete segno concreto che la Chiesa è la casa paterna dove c’è posto per tutti. Chiamate tutti, buoni e cattivi, e accoglieteli senza giudicare nessuno”. Lo ha detto Papa Francesco ai novemila membri delle Cellule parrocchiali di evangelizzazione, incontrati in Aula Paolo VI, al termine di una mattinata di preghiera e riflessione organizzata per celebrare il riconoscimento ufficiale della Chiesa con l’approvazione degli statuti.

A Castellina Scalo, in provincia di Siena, un parroco, che è anche direttore dell’Ufficio per la Pastorale dei Migranti della diocesi di Siena-Colle Val d’Elsa-Montalcino, ha fatto della parrocchia un luogo di accoglienza, non solo per i pellegrini che transitano sulla via Francigena... Lo abbiamo intervistato.

Riparte in Toscana l'attività del Centro sportivo italiano, che compie quest'anno 70 anni di vita. Mai come negli ultimi mesi, forse, i vescovi della Toscana, hanno prestato così tanta attenzione al Centro sportivo italiano, favorendone la diffusione sul territorio. E gli iscritti hannor aggiunto una cifra record: 50 mila tesserati.