Religiosi

Ultimi contenuti per il percorso 'Religiosi'

“In mezzo a tanti profeti di distruzione e condanna, voi siate una forza positiva, siate luce e sale di questa società, siate il locomotore che traina il treno in avanti”. E’ la missione che Papa Francesco ha affidato ai sacerdoti, ai consacrati e ai seminaristi della Chiesa copto-cattolica, nell’ultima tappa del suo viaggio in Egitto. In 1500 lo hanno atteso nel campo sportivo del seminario maggiore patriarcale di San Leone Magno a Maadi, nella periferia sud del Cairo, dove la maggior parte di loro si è formata o si sta formando, cuore della Chiesa cattolica in Egitto.

Sabato 29 aprile 2017 (inizio ore 18) i francescani invitano tutti i giovani per fare festa a Firenze insieme a loro. Ritorna, per il terzo anno consecutivo, l’iniziativa della Festa Giovani, quest’anno intitolata «Una nuova luce». Musica e testimonianze per una serata in amicizia.

Sarà Grosseto ad ospitare, domenica 23 aprile, il primo raduno del Movimento Francescano della Toscana. Una domenica di incontro, di festa, di formazione e di testimonianza, quella che vedrà convergere nel capoluogo maremmano frati del Primo Ordine, religiose di vari istituti che si richiamano all’ideale di Francesco e Chiara d’Assisi, laici dell’Ordine Francescano Secolare, la Gioventù Francescana e gli Araldini.

Dal 2014 al 2015 il numero dei cattolici battezzati nel mondo è passato da 1.272 milioni a 1.285 milioni, che rappresentano il 17,7% della popolazione totale. Il dato emerge dall’Annuarium Statisticum Ecclesiae 2015, curato dall’Ufficio centrale di statistica della Chiesa e in distribuzione in questi giorni nelle librerie.

Il vostro compito è anche dare paternità ai nuovi “mezzi orfani”, bambini e ragazzi migranti che sui barconi vengono da soli nelle nostre terre. 
Lo ha detto Papa Francesco ai partecipanti al Capitolo dell'Ordine dei Padri Somaschi, ricevuti in Vaticano, un ordine che ha come vocazione la cura degli ultimi, in particolare degli orfani e della gioventù abbandonata.
Per rendere il vostro servizio al Vangelo più aderente alle concrete situazioni di vita della gente, ha ricordato il Pontefice, non abbiate paura di “lasciare gli otri vecchi”, affrontando la trasformazione delle vostre strutture per un servizio più evangelico e coerente col carisma originario.