Sacerdoti

Ultimi contenuti per il percorso 'Sacerdoti'

«Non vedo problemi sulla possibilità che le donne esercitino il mio stresso ministero». Lo ha detto uno dei due diaconi presenti al Sinodo per l’Amazzonia, Francisco Andrade de Lima, segretario esecutivo regionale Nord della Conferenza episcopale brasiliana, intervenuto al briefing di oggi in sala stampa vaticana. 

«Istituire un ministero laicale femminile per l'evangelizzazione». E' una delle proposte della quinta Congregazione generale del Sinodo per l'Amazzonia, in cui i padri sinodali - riferisce Vatican news - hanno fatto emergere la necessità di «promuovere una partecipazione più attiva della donna nella vita della Chiesa in un'ottica samaritana» e hanno lanciato un invito a «contrastare la violenza sulle donne».

«La richiesta di muovi ministeri nasce dalle comunità, e in particolare dal rischio che ci siano cattolici di prima e di seconda classe: chi può partecipare all'Eucaristia e chi no». Così Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede, è tornato sul tema dei «viri probati», durante il briefing di oggi in sala stampa vaticana. 

In continuità con il Sinodo sui giovani del 2018, al Sinodo per l'Amazzonia si è riflettuto sull'importanza del protagonismo giovanile nell'ecologia integrale, con l'esempio della giovane attivista svedese Greta Thunberg e dell'iniziativa «Lo sciopero per il clima». A riferirlo è Vatican news, a proposito dei contenuti della seconda Congregazione generale, svoltasi ieri pomeriggio.

«L'0rdinazione sacerdotale degli uomini sposati nasce da un'esigenza registrata dall'Instrumentum laboris: non ascoltarla sarebbe sbagliato. Ma il Sinodo è appena cominciato, e come ha detto il Papa è un processo: non sappiamo dove porterà». Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero per la comunicazione della Santa Sede, ha risposto così alle domande dei giornalisti sulla questione dei «viri probati», menzionata anche dal card. Hummes nella sua relazione generale durante la prima Congregazione del Sinodo per l'Amazzonia.

L'Amazzonia è «un test decisivo, un banco di prova per la Chiesa e per la società brasiliana». Lo ha detto il card. Claudio Hummes, presidente della Repam e relatore generale del Sinodo per l'Amazzonia, intervenendo alla prima Congregazione generale del Sinodo, in corso in Vaticano fino al 27 ottobre. Apertura verso il sacerdozio degli uomini sposati e nuovo ruolo della donna nella Chiesa.

Sono 400 i sacerdoti italiani fidei donum, ossia inviati dalle diocesi a fare una esperienza di missione ad gentes. Un numero in drastico calo rispetto ai picchi degli anni '90, quando erano oltre 1300. Gran parte è dovuto alla crisi delle vocazioni. Parla al Sir don Alberto Brignoli, fidei donum in Bolivia per nove anni.