Sacerdoti

Ultimi contenuti per il percorso 'Sacerdoti'

«Guardando voi, vedo dietro di voi tanti martiri. Martiri anonimi, nel senso che neppure sappiamo dove sono stati sepolti. Anche qualcuno di voi: ho salutato uno che ha saputo che cos'era la prigione». Lo ha detto ieri il Papa, nel discorso rivolto al clero lituano, incontrato nella cattedrale di Kaunas (testo integrale)

Non basta piangere. Non basta pregare. Questo è il tempo per aprire gli occhi, capire, e infine agire. Ma agire sul serio, tutti insieme. L’uragano che si sta scatenando sulla Chiesa a partire da Philadelphia con i tanti casi di abusi sessuali – senza dimenticare il duro memoriale dell’arcivescovo Viganò contro papa Francesco – non può essere liquidato con una scrollata di spalle, con frasi di circostanza («pochi casi isolati di servi infedeli, la struttura è sana»), con l’illusione che basti «congelarsi», non far nulla, aspettare e tutto si rimetterà a posto da sé. Lo scandalo è enorme.

«Padre Christopher Ogaga è stato rilasciato ieri». Così dichiara ad Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs), padre Clement Abobo, cancelliere della diocesi di Warri nel sud della Nigeria. Il sacerdote, parroco dell'Emmanuel Catholic Church di Oviri-Okpe, nello Stato del Delta, era stato rapito nella sera di sabato 1° settembre mentre viaggiava da Okpe a Warri, dove domenica mattina avrebbe dovuto celebrare la Messa.

Sconfiggere definitivamente la terribile piaga della pedofilia chiede oggi alla Chiesa di lottare contro ogni forma di «clericalismo». Perché – spiega in questa intervista padre Hans Zollner - il clericalismo è una mentalità che mette il clero in una «classe superiore» secondo la quale «posso permettermi quello che voglio», e questo ha portato ai crimini più scioccanti.