Sacerdoti

Ultimi contenuti per il percorso 'Sacerdoti'

Curare «i quattro pilastri» che sostengono la vita di un presbitero, «la dimensione spirituale, la dimensione accademica, la dimensione umana e la dimensione pastorale», per non cadere nell’«accademismo e nella tentazione di fare degli studi semplicemente un mezzo di affermazione personale». È l’esortazione che Papa Francesco ha lanciato questa mattina alla Comunità del Pontificio Collegio Pio Brasiliano di Roma, in occasione del 300° anniversario del ritrovamento della venerata Immagine di Nostra Signora Aparecida. 

Preparazione del Sinodo dei giovani, nascita di un Issr unico per la Toscana, insegnamento di religione nelle scuole, rapporti con le comunità religiose toscane, nascita di un anno propedeutico all'ingresso nei seminari. Sono alcuni dei temi affrontati dai Vescovi della toscana nella loro riunione, tenutasi all'Eremo di Lecceto (Malmantile) lo scorso 2 ottobre. Ecco il comunicato conclusivo.

Il futuro delle vocazioni è possibile solo con preti ben formati e la formazione dipende in primo luogo dall’azione di Dio nella nostra vita e non dalle nostre attività. Così il Papa ai partecipanti al Convegno internazionale promosso dalla Congregazione per il Clero. La formazione ha aggiunto il Pontefice non si risolve in aggiornamenti culturali ma nell’affidamento a Dio che come un artigiano paziente e misericordioso plasma e lavora il vaso di creta. Ogni prete è chiamato però a collaborare con il Vasaio per adempiere alla missione della Chiesa di annunciare il Vangelo con passione. Tre i protagonisti della formazione sacerdotale descritti da Francesco...

«Dialogare di più, superare i campanilismi, fare scelte condivise, avviare insieme buoni percorsi formativi e preparare da lontano formatori all’altezza di questo compito così importante». Sono le indicazioni sulla formazione dei sacerdoti che ha rimarcato Papa Francesco ricevendo stamani i partecipanti ad un convegno promosso dalla Congregazione per il Clero.

State lontani dalla superficialità e dalla ricerca vana di onori, rifugiate gli interessi materiali e la brama di guadagno; alimentatevi, invece, con la preghiera per essere "messaggeri della fede, felici di portare Gesù in ogni strada, in ogni piazza, in ogni angolo della terra". È la raccomandazione che Papa Francesco ha rivolto ai sacerdoti, consacrati e consacrate e seminaristi incontrati nel centro "La Macarena", ultimo evento della giornata a Medellin. Anche in una società piena di contraddizioni come quella contemporanea, il Signore continua a chiamare per portare con entusiasmo la testimonianza del suo amore.

«I giovani sono naturalmente inquieti». Lo ha detto, a braccio, il Papa, nell’incontro con il clero (testo integrale) nel Centro eventi «La Macarena» di Medellín. «Inquietudine – ha denunciato Francesco subito dopo, sempre fuori testo – che molte volte viene distrutta dai sicari della droga». A clero e religiosi il papa ha parlato soprattutto di vocazioni.