Sacerdoti

Ultimi contenuti per il percorso 'Sacerdoti'

Per l’ultimo incontro dei “Venerdì della Misericordia”, compiuti ogni mese in quest’anno giubilare, Papa Francesco ha scelto 7 famiglie formate da presbiteri che, nel corso di questi ultimi anni, hanno lasciato il sacerdozio. Le ha incontrate in un appartamento a Ponte di Nona, quartiere all’estrema periferia est di Roma, per dare un segno di vicinanza e affetto, si legge nella nota della Sala Stampa vaticana, a sette uomini che hanno compiuto una scelta spesso non condivisa dai loro confratelli sacerdoti e dai familiari.

Il Papa è stato accolto da grande entusiasmo, i bambini lo hanno abbracciato tra la commozione dei genitori che non si sono sentiti giudicati. 

Gesù desidera una Chiesa in uscita, che vada nel mondo, e sacerdoti che escono da se stessi, e bruciano del desiderio di testimoniare e di raggiungere gli altri. Nel nuovo Santuario di san Giovanni Paolo II che ha sempre invitato la Chiesa ad “Aprire le porte”, Papa Francesco ha tracciato un profilo del buon pastore, celebrando la messa con i sacerdoti e religiosi polacchi. 

Nel tempio completato nel 2015, ad un chilometro dal Santuario della Divina Misericordia, circondato dai mosaici di padre Rupnik, il Papa ha ricordato con il Vangelo di Giovanni che Gesù risorto, la sera di Pasqua, è entrato nel luogo dov’erano i discepoli, che aveva le porte chiuse.

"L’Arcidiocesi di Firenze sottolinea l’importanza dell’impegno dei dirigenti della struttura, della magistratura, dei Carabinieri e del NAS di Firenze nell’aver portato a termine la delicata operazione con professionalità e grande attenzione verso gli ospiti del Convitto". Così, in un comunicato stampa, la Diocesi fiorentina commenta l’indagine su maltrattamenti ai danni di un ospite del Convitto Ecclesiastico di Firenze, che stamani ha portato all'arresto di sei operatori socio sanitari e un infermiere.