Sacramenti

Ultimi contenuti per il percorso 'Sacramenti'

«È proprio dello Spirito decentrarci dal nostro io per aprirci al ‘noi' della comunità cristiana, come pure al bene della società in cui viviamo». Lo ha detto il Papa, nella catechesi dell'udienza di oggi, dedicata agli «effetti che il dono dello Spirito Santo fa maturare nei cresimati, portandoli a diventare, a loro volta, un dono per gli altri».

«L'unico Spirito distribuisce i molteplici doni che arricchiscono l'unica Chiesa: è l'autore della diversità, ma allo stesso tempo il creatore dell'unità». Lo ha ribadito il Papa, nella catechesi dell'udienza di oggi, durante la quale si è soffermato sull'«intima connessione» del sacramento della Cresima «con tutta l'iniziazione cristiana».

La veste bianca e la candela accesa «sono segni visibili che manifestano la dignità dei battezzati e la loro vocazione cristiana». Lo ha detto il Papa, che con l'udienza di oggi ha concluso il ciclo di catechesi sul battesimo, soffermandosi sugli «effetti spirituali» di questo sacramento, «invisibili agli occhi ma operativi nel cuore di chi è diventato nuova creatura».

«Il battesimo ci apre la porta a una vita di risurrezione, non una vita mondana: una vita secondo Gesù». Lo ha detto, a braccio, il Papa, nella catechesi dell'udienza di oggi, incentrata sul «santo lavacro» accompagnato dall'invocazione della Santissima Trinità, ossia il rito centrale del battesimo.

«Papa Francesco apprezza l'impegno ecumenico dei Vescovi tedeschi e chiede a loro di trovare, in spirito di comunione ecclesiale, un risultato possibilmente unanime». È quanto ha illustrato l'arcivescovo Luis F. Ladaria, prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, nel corso del colloquio, svoltosi oggi in lingua tedesca, tra alcuni vescovi tedeschi con responsabili della Santa Sede.