Sacramenti

Ultimi contenuti per il percorso 'Sacramenti'

«Abbiamo la preoccupazione che i bambini e i ragazzi ricevano la Cresima?». A chiederlo, a braccio, alle migliaia di fedeli che affollano piazza san Pietro nonostante la pioggia che ha cominciato a cadere proprio durante la catechesi, è stato il Papa, che nella terza udienza generale dedicata ai sacramenti si è soffermato sul sacramento della Cresima, o Confermazione, che «va intesa in continuità con il battesimo, al quale è legata in modo inseparabile».

Il Battesimo «non è una formalità, è un atto che tocca in profondità la nostra esistenza». Lo ha detto il Papa, che nella prima udienza generale dell'anno ha iniziato una serie di catechesi sui sacramenti, partendo dal Battesimo, che «è il sacramento su cui si fonda la nostra stessa fede e che ci innesta come membra vive in Cristo e nella sua Chiesa».

La grazia dei sacramenti alimenta la nostra fede gioiosa e ci invita a comunicare agli altri "una salvezza che abbiamo potuto vedere toccare, incontrare, accogliere e che è davvero credibile perché è amore". Lo ha detto Papa Francesco questa mattina in Piazza San Pietro, durante l'udienza generale, proseguendo le sua catechesi sulla Chiesa, e parlando della "comunione ai beni spirituali, alle cose sante". La comunione tra i cristiani, ha spiegato agli oltre 50 mila fedeli presenti, cresce tramite la partecipazione ai beni spirituali. In particolare ha citato i Sacramenti, i carismi, e la carità.
I Sacramenti sono la forza di Cristo, ha chiarito il Papa.

«Non stanchiamoci mai di chiedere perdono», ha esortato il Papa. A volte però trovare un sacerdote nel confessionale, che abbia tempo di ascoltarci senza fretta, è un’impresa. Le risposte dei sacerdoti: «Dovremmo essere sempre disponibili e non mandare via nessuno. Ma a volte non è facile...».