Santi e beati

Ultimi contenuti per il percorso 'Santi e beati'

«Focherini è l'esempio di come vivere la libertà in apertura alla persona di Cristo: è stato uomo ‘unificato', in cui non esisteva separazione tra vita spirituale e vita reale, perché entrambe sono state vissute come vie di santificazione, cammino verso la perfezione». Così mons. Francesco Cavina, vescovo di Carpi, è intervenuto questa mattina alla presentazione della beatificazione di Odoardo Focherini che sarà celebrata a Carpi (Modena) il 15 giugno.

Il cardinale Romeo lo ha ricordato così: "A Brancaccio trovò bambini e giovani esposti alla 'paternità' falsa e meschina della mafia del quartiere, che rubava dignità e dava morte in cambio di protezione". Ad essa il sacerdote ucciso dalla mafia "sottrasse consenso e manovalanza con la sua azione di evangelizzazione e promozione umana"

“Se ognuno fa qualcosa… insieme possiamo fare molto!”: è la frase di don Pino Puglisi che ha animato ieri sera la veglia di preghiera in suo onore, alla vigilia della beatificazione prevista stamattina a Palermo. Giovani, famiglie, volontari provenienti da tutta la Sicilia (e non solo) si sono dati appuntamento a Brancaccio, nel terreno di via Fichidindia su cui presto sorgerà una chiesa intitolata al martire palermitano.

La causa per la beatificazione di mons. Oscar Arnulfo Romero "si è sbloccata". Lo ha annunciato il postulatore l'arcivescovo Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la Famiglia in occasione della celebrazione a Molfetta dei 20 anni della morte di don Tonino Bello, il vescovo presidente di Pax Christi per il quale è anche in corso il processo di beatificazione.