Vita consacrata

Ultimi contenuti per il percorso 'Vita consacrata'

"La Chiesa di Firenze gode di un '900 ricco di santità": lo ha ricordato il cardinale Betori, ricordando il cardinale Elia Dalla Costa, Giorgio La Pira, don Giulio Facibeni, don Olinto Fedi, già proclamati venerabili. In questi giorni fanno passi avanti le cause di beatificazione di Madre Maria Agnese Tribbioli (la suora che si oppose ai nazisti per proteggere gli ebrei) e don Divo Barsotti, fondatore della comunità dei Figli di Dio.

Fratel Enzo Bianchi, fr. Goffredo Boselli, fr. Lino Breda e suor Antonella Casiraghi “dovranno separarsi dalla Comunità Monastica di Bose e trasferirsi in altro luogo, decadendo da tutti gli incarichi attualmente detenuti”. È la sofferta decisione presa dalla Santa Sede e comunicata dalla stessa Comunità al termine della Visita apostolica che si è svolta dal 6 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020. A darne notizia è un comunicato pubblicato questa sera dal Monastero di Bose con il titolo “Speranza nella prova”.

Il monastero della Santissima Annunziata di Marradi «non può continuare come sta. Soprattutto per assicurare il bene delle consorelle anziane e malate,
è urgente trovare al più presto un altro monastero domenicano per accogliere e curare le tre monache, e chiudere il monastero di Marradi». Lo precisa un comunicato dell'Ordine Domenicano.

Domenica 2 febbraio, festa della Presentazione di Gesù al tempio, la Chiesa celebra la Giornata mondiale della vita consacrata. A Firenze, la giornata viene celebrata con la Messa presieduta dal cardinale Giuseppe Betori alle 16 nella basilica di San Lorenzo. Nell’occasione vengono ricordati i giubilei di Professione religiosa delle sorelle residenti nella nostra arcidiocesi. Nel territorio diocesano sono presenti più di 1500 consacrati tra religiose e religiosi, monache ed  eremite, monaci e  consacrati in istituti secolari, appartenenti a quasi 200 comunità.