Volontariato

Ultimi contenuti per il percorso 'Volontariato'

Bergamo è una città in cui il volontariato è di casa: un cittadino su 10 dedica il proprio tempo ad attività solidali e la loro presenza è stata determinante per affrontare l’emergenza sanitaria, di cui il territorio di Bergamo è diventato un simbolo, grazie soprattutto alla capacità di migliaia di associazioni e volontari attivi, di reagire e far fronte ai bisogni della popolazione.

Luigi Paccosi, classe 1963, guiderà per i prossimi quattro anni il Centro servizi volontariato Toscana (Cesvot). Si è occupato di volontariato fin dall’università: volontario egli stesso, conosce molto bene il mondo del terzo settore toscano e nazionale. Ha fatto parte dell’Osservatorio nazionale del volontariato presso il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. È, inoltre, presidente del consiglio di amministrazione dell’Asp Firenze Montedomini.

CSVnet, l’associazione nazionale dei centri di servizio per il volontariato, e Forum nazionale del Terzo settore, insieme alla Direzione Generale del Terzo Settore e della responsabilità sociale delle imprese del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, fanno il punto sull’importanza di una comunicazione efficace e puntuale per favorire l’attuazione della riforma del Terzo settore. 

In Toscana 5 mila associazioni del Terzo settore, sulle 15mila che operano in regione, sono a rischio sopravvivenza a causa del nuovo Decreto fiscale collegato alla legge di bilancio. L'articolo 5 del Decreto, nei commi da 15-bis a 15-quater, prevede infatti il passaggio dal 1 gennaio dall'attuale regime di esclusione Iva a un regime di esenzione per i servizi prestati e i beni ceduti dagli enti nei confronti dei propri soci.

In Toscana sono presenti 27.802 istituzioni non profit, sono attivi 469.500 volontari e sono oltre 51mila i dipendenti (Istat, 2018). La Toscana, inoltre, registra una presenza di organizzazioni non profit tra le più alte in Italia (75 ogni 10mila abitanti a fronte del 60 nazionale).