Sessualità

Ultimi contenuti per il percorso 'Sessualità'

«In Toscana preservativi gratis a tutti gli under 26. Una decisione che abbiamo fortemente voluto e fondamentale per contrastare malattie sessualmente trasmissibili, evitare gravidanze indesiderate, ridurre il ricorso all’aborto». Così il presidente della Regione, Enrico Rossi, ha commentato su facebook la delibera da poco approvata dalla Giunta, che in realtà vorrebbe rilanciare il ruolo dei consultori. Con simili annunci il messaggio che si diffonde è fuorviante.

Si è svolto ieri mattina all'Istituto Brunelleschi di Firenze l'incontro sullo studio EDIT (Epidemilogia dei determinanti dall'infortunistica stradale in Toscana). Un appuntamento che, come ha detto la moderatrice Manuela Baiocchini, è ormai diventato un classico, essendo giunto alla quinta edizione. La ricerca nasce infatti nel 2005 dall'idea di ARS Toscana e, con cadenza triennale, è stata ripetuta anche nel 2008, nel 2011 e nel 2015.

Che rapporto c'è nella popolazione giovanile tra incidenti stradali e stili di vita? Domani a Firenze in un convegno vengono presentati i dati del Rapporto Edit (Epidemiologia dei determinanti dell'infortunistica stradale in Toscana), un'indagine su 6.800 studenti toscani delle superiori. Eccone un'anticipazione.

«Chi è l'adultero, il lussurioso, l'infedele? È una persona immatura, che tiene per sé la propria vita e interpreta le situazioni in base al proprio benessere e al proprio appagamento». Lo ha spiegato il Papa, nella catechesi dell'udienza di oggi, dedicata, come quella di mercoledì scorso, al sesto comandamento: «Non commettere adulterio».

«La Chiesa non va sporcata», e «il Sinodo non è un Parlamento» né può ridursi a un documento. Lo ha detto il Papa, chiudendo ieri pomeriggio il Sinodo dei giovani con un discorso a braccio. Approvato il documento finale (testo integrale), punto per punto, ben oltre la maggioranza qualificata dei due terzi. Stamani la Messa conclusiva nella basilica di San Pietro

«Il Sinodo non è un Sinodo sulla sessualità, ma sui giovani, su come possono essere accompagnati dalla Chiesa». A precisarlo è stato il card. Reinhard Marx, arcivescovo di München e Freising e presidente della Conferenza episcopale tedesca, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla possibilità dell'introduzione del termine Lgbt, nel documento finale del Sinodo dei vescovi sui giovani. Nel corso del briefing è stato anche confermato che il documento finale verrà pubblicato.

«Speriamo che il Sinodo apra di più le porte alle donne: non è un argomento che possiamo continuare a dimenticare». Lo ha detto mons. Manuel Ochogavía Barahona, vescovo di Colón-Kuna Yala e padre sinodale eletto dalla Conferenza Episcopale di Panamá, durante il briefing di oggi in sala stampa vaticana. Mons. Fisher: vergogna per i casi di abusi. Ruffini: si è parlato anche di sessualità e teoria Gender.