Cultura & Società
stampa

«Luce e spirito»: il film sulla vita del sacerdote fiorentino don Alessandro Pacchia

Un film racconta don Alessandro Pacchia, da 50 anni sacrista della Cattedrale di S. Maria del Fiore a Firenze e autore di un blog. Il regista è David Battistella, videomaker canadese di origini italiane, che da cinque anni ormai vive a Firenze. Verrà presentato domani in Consiglio regionale dal presidente Eugenio Giani

Parole chiave: don alessandro pacchia (1)
«Luce e spirito»: il film sulla vita del sacerdote fiorentino don Alessandro Pacchia

Sarà presentato domani, venerdì 10 giugno, in una conferenza stampa alle 12 in sala Gonfalone di palazzo Panciatichi, il film “Luce e spirito: la vita spirituale di Don Alessandro Pacchia”, realizzato da David Battistella.

Il protagonista è don Alessandro, accompagnato dalla cornice in cui vive da quando è stato ordinato sacerdote, quella di piazza del Duomo. “Luce e Spirito” racconta i cinquant’anni di vita lavorativa del cappellano di Santa Maria del Fiore, la cattedrale di Firenze. Il racconto di cinquant’anni di servizio umile e gentile: un blog, l’alluvione, e tanti episodi che tracciano nello stesso tempo la storia personale e quella di una città. Una storia di ordinaria eccezionalità.

Le riprese sono state fatte nella piazza del Duomo, in casa di don Alessandro, all’interno della Cattedrale e del Battistero. Don Alessandro è stato il sacerdote che ha battezzato il primo bambino in Battistero dopo l’Alluvione. A 80 anni è diventato blogger.

Interverranno alla conferenza stampa il presidente del Consiglio regionale della Toscana, Eugenio Giani, don Alessandro e David Battistella, videomaker canadese di origini italiane, che da cinque anni ormai vive a Firenze.

Fonte: Comunicato stampa
«Luce e spirito»: il film sulla vita del sacerdote fiorentino don Alessandro Pacchia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento