Altre notizie

Tre anni dopo il sisma dell’agosto 2016 «siamo passati dalla disperazione alla rassegnazione» dice mons. D'Ercole parlando della ricostruzione «praticamente quasi ferma». Arquata del Tronto, con le sue tredici frazioni, è il centro della diocesi di Ascoli Piceno che ha pagato il più alto contributo di vite umane, oltre 50. La Chiesa è in prima linea nell’ascoltare e accompagnare la gente terremotata. Allarme suicidi 

Un ricordo del grande ciclista, scomparso all’età di 76 anni, vincitore dei giri d’Italia, Francia e Spagna, campione del mondo nel 1973 davanti al suo rivale di sempre, il belga Eddy Merckx. «Sceso dalla bicicletta ha distribuito saggezza, equilibrio, senso del dovere, tenacia, fedeltà».

Se c'è un dato positivo in questo passaggio così impegnativo per il Paese, è proprio la ritrovata centralità del Parlamento e il riconoscimento del ruolo delle istituzioni nella gestione di una crisi che appare più profonda di un semplice avvicendamento maggioranza- opposizione. Il Paese ha bisogno di ritrovare coesione e solidarietà e di ripartire anche in termini economici. Servirebbe un sussulto di responsabilità da parte di tutti.

(da Rimini) «Più di ogni ideologia politica, le giovani generazioni rischiano di essere attratte da un materialismo nichilista senza alcuna cura verso l’altro che sta nella sofferenza e senza uno slancio autentico verso il futuro». Lo ha detto il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, intervenendo oggi al 40° Meeting per l’amicizia tra i popoli che si è aperto ieri a Rimini.

Ultim'ora

Scade il 30 agosto il bando per il sostegno alla domiciliarità per persone con autonomia limitata della Regione Toscana. Il bando destina 12,3 milioni di euro per il sostegno economico alle famiglie, per favorire la permanenza nel domicilio delle persone non autosufficienti o affette da demenza (nella fase iniziale della malattia).

«A tre anni dal terremoto siamo comprensibilmente centrati sui ritardi della ricostruzione, sullo spopolamento, su una burocrazia che non conosce deroga, sul disamore che si intravvede rispetto a questa bellissima terra. Questo è il mondo vecchio. Non basta però quest’analisi indiscutibile. Occorre un’altra cosa: ci vuole una ‘visione’. Questo è il mondo nuovo». Lo ha detto il vescovo di Rieti, mons. Domenico Pompili, nell’omelia della messa che ha celebrato stamani, ad Amatrice, nel palazzetto dello sport, nel terzo anniversario del terremoto che ha colpito il Centro Italia. 

Ultim'ora

Mostre

Il Tesoro di Siena nella Sagrestia Vecchia

da Mercoledì, 18 Aprile 2018 ore 00:00 a Martedì, 31 Dicembre 2019 ore 00:00 Mostre

Il sacro nell’arte contemporanea

da Sabato, 25 Maggio 2019 ore 00:00 a Domenica, 15 Settembre 2019 ore 00:00 Mostre

Oltre il duomo. Il pozzo del vano ipogeo e le sue ricchezze

da Sabato, 08 Giugno 2019 ore 00:00 a Domenica, 02 Febbraio 2020 ore 00:00 Mostre

Il Mondo nell'obiettivo. I fotografi delle Ong

da Sabato, 15 Giugno 2019 ore 17:30 a Domenica, 08 Settembre 2019 ore 00:00 Mostre

Mummie. Viaggio verso l'immortalità

da Martedì, 16 Luglio 2019 ore 00:00 a Domenica, 02 Febbraio 2020 ore 00:00 Mostre

vedi tutti gli eventi