Italia
stampa

Misericordie, Roberto Trucchi confermato presidente al meeting di Modena

Roberto Trucchi è stato confermato alla guida della Confederazione nazionale delle Misericordie, il più antico e uno dei maggiori movimenti di volontariato italiani. Trucchi è stato eletto Presidente dall’Assemblea nazionale svoltasi oggi a Modena, dov’è contemporaneamente in corso il 1° Meeting nazionale delle Misericordie, cui partecipano 1500 volontari, in gran parte giovani e giovanissimi, provenienti da ogni parte d’Italia e alloggiati nel campo della Colonna Mobile Nazionale di protezione civile, allestito all’interno del Parco Ferrari.

Parole chiave: Roberto Trucchi (10)

«Tutti parliamo dei problemi e della crisi economica e valoriale che attraversa la nostra società – ha detto Trucchi -. Dai problemi e dalla crisi però non si esce con le chiacchiere, ma con l’impegno quotidiano, in ogni attività giornaliera. I nostri valori, il nostro riconoscersi cristiani ce lo chiedono e in certo modo ce lo impongono. Ognuno nel suo piccolo è chiamato a partecipare alla costruzione di una società più equa, più solidale, più vivibile per noi e i nostri figli. Non è impossibile, si può fare, noi possiamo contribuire a farlo: a nessuno deve venir meno questa consapevolezza».

Roberto Trucchi, 53 anni, è sposato e padre di due figlie, Diacono Permanente, vive ad Albinia (Grosseto). Divenuto Governatore della Misericordia di Albinia nel 2003, Trucchi è alla guida la Confederazione nazionale dal febbraio 2011, quand’è subentrato, da vicepresidente, al dimissionario Gabriele Brunini. E’ stato eletto Presidente dall’Assemblea nazionale svoltasi a Roma nel giugno 2012. Il ritorno al voto a un solo anno di distanza (il mandato è di 4 anni) è stato programmato dopo la ratifica del nuovo Statuto confederale da parte della Prefettura.

Nella relazione che ha aperto l’Assemblea Trucchi ha tracciato il bilancio dell’attività dell’ultimo anno, nel corso del quale sono state affiliate 23 nuove Misericordie, portando a 689 il numero complessivo di Confraternite, cui si sommano 117 sezioni, per un totale di 806 sedi operative delle Misericordie in tutta Italia.

Significativo il momento in cui Trucchi ha dato il bentornato in Assemblea alla Misericordia di Firenze, la prima nata nel 1244, uscita dalla Confederazione nel 2007 e rientrata nell’ottobre scorso: «oggi ufficialmente la Misericordia di Firenze è di nuovo con noi in Assemblea – ha detto - e questo non può che renderci felici»; un passaggio accolto dagli applausi calorosi di tutta l’Assemblea.

Stamani si è svolto anche un incontro cui hanno preso parte il Direttore del mensile Vita, Riccardo Bonacina e Giancarlo Penza, della Comunità di sant’Egidio ed a cui ha portato un saluto l’assessore del comune di Modena Francesca Maletti.

Intanto al Parco Ferrari sono proseguiti per tutto il giorno incontri formativi, convegni, esercitazioni. E stasera dalle 21,30 spazio alla musica con una serata a cui interverrà anche la squadra paraolimpica di handbike medaglia d’argento a Londra 2012.

Domani mattina la festa finale con la consegna degli attestati ai volontari e alle associazioni che sono intervenuti durante l’emergenza in Emilia (ore 12,00), a cui parteciperà anche il Prefetto Franco Gabrielli, Capo Dipartimento della Protezione civile nazionale. La cerimonia sarà preceduta dalla Santa Messa, presieduta dall’arcivescovo di Modena-Nonantola monsignor Antonio Lanfranchi.

Misericordie, Roberto Trucchi confermato presidente al meeting di Modena
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento