Italia
stampa

Rifugiati: Medu, a Firenze 250 vivono in stabili occupati, senza accoglienza

A Firenze vivono circa 250 richiedenti asilo e rifugiati in condizione di marginalità abitativa all'interno di stabili occupati. «Sono persone in fuga da guerre, catastrofi naturali o persecuzioni personali, che dovrebbero godere del diritto all'accoglienza e di programmi di inserimento sociale». Lo denuncia oggi l'associazione Medici per i diritti umani, nel Rapporto «Rifugiati a Firenze. Un anno di attività del progetto ‘Un camper per i diritti con i titolari di protezione internazionale'».

Percorsi: Firenze - Profughi
Parole chiave: rifugiati (46)

Tra ottobre 2011 e ottobre 2012 nel territorio fiorentino, spiega l'associazione, i richiedenti asilo e rifugiati «sono affetti principalmente da patologie legate allo stato di precarietà e di stress a cui sono sottoposti, da traumatismi legati al viaggio o al vissuto drammatico nel Paese di provenienza». Rimangono ai margini della società, esclusi dai servizi e impossibilitati ad ottenere una iscrizione anagrafica. Più del 70% ha meno di trent'anni, quasi l'80% è presente da più di sei mesi ma nel 65% dei casi risulta privo di documentazione sanitaria o ha una tessera sanitaria scaduta. Nel volume sono raccontate alcune storie, tra le quali quella di H., disabile e vittima di violenza, a cui viene impedito il rinnovo del permesso di soggiorno perché privo di residenza. H. viene respinto dai servizi per undici mesi. La solidarietà dei compagni rappresenta la sua salvezza.

Fonte: Sir
Rifugiati: Medu, a Firenze 250 vivono in stabili occupati, senza accoglienza
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento