Sport
stampa

Motociclismo paralimpico in scena questo weekend al Mugello

La passione oltre ogni confine: count down iniziato per l’evento più importante di questo 2016 organizzato dalla Onlus DD Diversamente Disabili. Trenta piloti disabili provenienti da Colombia, Francia, Belgio, Inghilterra e Italia si sfideranno questo weekend sul tracciato del Mugello per la 3° edizione della Dream World Bridgestone Cup, l’appuntamento internazionale dedicato al motociclismo paralimpico.

Il team italiano

Ancora pochi giorni per l’appuntamento più importante dell’anno per la Onlus DD Diversamente Disabili: si svolgerà questo weekend, sul tracciato mondiale del Mugello, la 3° edizione della Dream World Bridgestone Cup, la competizione internazionale dedicata a piloti disabili ideata dalla stessa Associazione che per prima al mondo ha proposto una nuova disciplina sportiva: il motociclismo paralimpico.

Un progetto che anno dopo anno continua a crescere e ad espandersi anche oltre i confini nazionali, non solo per il coinvolgimento di tanti piloti che sono disposti ad affrontare un lungo e oneroso viaggio per non perdersi questo appuntamento made in Italy, ma anche per le diverse realtà che stanno nascendo sulla scia dei DD: da quest’anno infatti anche in Francia si sono aperte le porte ai piloti disabili, con un trofeo dedicato promosso dal pilota paraplegico Stephane Paulus e dalla sua associazione Handi Free Riders (HFR).

Dopo la presenza di piloti dall’Oceania (Alan Kempster dall’Australia nel 2014 e Paul Garret dalla Nuova Zelanda nel 2015), quest’anno è la volta dell’America Latina: in rappresentanza della Colombia ci sarà Christian Felipe Rodriguez che grazie al sostegno di tanti amici e del manager di Jonny Hernandez, pilota colombiano della MotoGP, è riuscito ad organizzare questa lunga e difficile trasferta.

Ad attendere Felipe al Mugello, una moto adattata appositamente per lui da SB Garage, una Suzuki 600 con freno anteriore, frizione e gas (rivolto però al contrario, ossia in senso orario) a sinistra.

Massiccia la presenza francese: il Team HFR schiera 6 piloti capitanati da Paulus, al loro esordio tra i cordoli toscani. Battesimo mugellano anche per il belga Snaken e per l’inglese Raynolds.

Il Team italiano DD si schiera con ben 20 piloti: 9 nella classe regina, 11 nelle 600. E c’è già molto fermento, perché la tappa è valida per il DD Bridgestone Cup, il campionato loro riservato, ed è l’ultimo appuntamento utile per agguantare più punti possibili e giocarsi il titolo. Nelle 1000 Daniele Barbero è saldamente al comando con un distacco di 14 punti sui diretti concorrenti, Emiliano Malagoli pilota dell’Althea BMW Racing Team e Fabio Tagliabue, vincitore dello scorso anno, entrambi a pari punteggio. Nelle 600 giochi ancora aperti per il bolognese Luca Guerzoni, new entry nel team che si è rivelato subito molto forte, e Giorgio Quintana che quest’anno ha fatto un grande salto di qualità: solo 4 punti li distanziano, sarà fondamentale per il leccese distaccare il diretto concorrente per ambire al primo gradino del podio. Lotta aperta anche per il terzo posto tra Giovanni Aranciofebo, Fabio Bitocchi e Corrado Caruso, distaccati di una manciata di punti tra loro.

Come sempre le classifiche finali verranno ricalcolate in base ai coefficienti di disabilità: per questo appuntamento internazionale, oltre ad Igor Confortin, CT della nazionale di Parasnowboard che segue oramai il progetto da 2 anni, ci sarà anche Jacopo Piccardi, classificatore internazionale, che sottoporrà a visita tutti i piloti per cercare di equilibrare il più possibile le prestazioni dei piloti in base al tipo di disabilità. Le classifiche finali verranno divise anche in 4 gruppi per ogni categoria: arti superiori, arti inferiori, paraplegici e altre disabilità.

Durante la 3 giorni sarà garantita un’assistenza speciale dai partner della Onlus: Bridgestone per le gomme, Ottobock e Ortopedia Michelotti per la regolazione delle protesi, Premier per i caschi, Leasys per i trasferimenti.

Nel corso del weekend faranno visita ai box dei DD i campionissimi e grandi amici della Onlus: il talentuoso rookie della SBK Lorenzo Savadori, pilota del Team Ioda Racing insieme ad Alex De Angelis, il «the voice» del Mugello Giovanni di Pillo, che sarà in cabina di commento, Dario Marchetti, direttore tecnico e responsabile istruttori della scuola guida Ducati DRE, Giancarlo Falappa, Gianluca Nannelli e tanti altri.

Sarà possibile seguire alcuni momenti dell’evento con le dirette Facebook della pagina https://www.facebook.com/DiversamenteDisabili/

L’hashtag ufficiale dell’evento: #tuttialmugello #ddalmugello #dreamcup

Questi gli orari del weekend: Sabato 27 agosto,  1° turno di qualifica ore 13.30/13.50; 2° turno di qualifica ore 18.06/18.26. Domenica 28 agosto: ore 15.00, Partenza della gara.

Fonte: Comunicato stampa
Motociclismo paralimpico in scena questo weekend al Mugello
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento