Toscana
stampa

Firenze, pronta la nuova fresa per scavare il tunnel AV

Dal prossimo autunno una nuova «talpa» riprenderà a scavare il tunnel dell'Alta Velocità per sottoattraversare Firenze, dopo le vicende giudiziarie che avevano bloccato «Monna Lisa», la precedente fresa ritenuta non conforme. Sono passati più di due anni da quando il 17 gennaio del 2013 la magistratura ha messo i sigilli al cantiere dell'alta velocità fiorentina alla stazione di Campo di Marte.

Parole chiave: Alta velocità (6)
Il cantiere della Tav a Campo di Marte

La nuova fresa che scaverà il passante ferroviario dell'alta velocità di Firenze è pronta. Prodotta negli stabilimenti della Herrenknecht a Schwanau, in Germania, è stata consegnata il 30 giugno al Gruppo Condotte. Adesso dovrà essere smontata e trasportata a Firenze, dove verrà riassemblata, pronta per iniziare le attività di scavo nel prossimo autunno. Il costo della nuova fresa è di 15 milioni di euro e l'investimento complessivo sostenuto dal Gruppo Condotte, attraverso il suo consorzio Ergon, affidatario della realizzazione della galleria da parte di Nodavia, è di oltre 25 milioni di euro.

La TBM-EPB S957 – si legge in un comunicato del Gruppo Condotte - «con una lunghezza totale di 110 metri e un diametro di scavo di 9,4 metri, è in grado di sopportare pressioni di terra fino a 6 bar ed operare interreni eterogenei anche con bassa coesione, dove è necessario esercitare una pressione sul fronte che ne assicuri la stabilità, evitando cedimenti in superficie. La pressione di sostegno è infatti garantita su tutto il fronte di scavo dal terreno, miscelato con tensioattivi con consistenza fluido/plastica, che entra all'interno della camera di scavo durante l'avanzamento della fresa. Inoltre, è monitorata attraverso sensori dai quali è possibile ricavare il peso specifico della terra condizionata, la consistenza, la presenza o meno di acqua o aria. Questa tecnologia, già estremamente complessa, è arricchita con ulteriori accorgimenti, tra i quali l'AFS, Active Face Support, un sistema per la compensazione della pressione all'interno della camera di scavo nel caso se ne verificasse un repentino abbassamento, e l'impianto di condizionamento, studiato in modo da poter operare nelle condizioni geologiche più disparate dei terreni attraversati. Infatti, i terreni alluvionali presenti sotto Firenze, mostrano, soprattutto nei primi 3000 metri partendo da Campo di Marte, una estrema eterogeneità in termini granulometrici; di conseguenza le caratteristiche chimico-fisiche della schiuma dovranno essere variate in funzione dei terreni, che, granulometricamente, potranno essere più o meno ricchi in parti fini. L'impianto è studiato in modo da gestire prodotti naturali che, una volta iniettati sul fronte, vanno a sostituire la parte granulometricamente mancante».

La terra estratta dalla camera di scavo è trasportata all'esterno della galleria per mezzo di un nastro continuo e caricata direttamente su vagoni ferroviari in sosta.

Condotte, si legge ancora nel comunicato, «ha già messo in campo una squadra di tecnici specializzati che ha seguito le fasi di premontaggio e test in Germania ed è pronta per le operazioni di riassemblaggio a Firenze e per dirigere la fresa una volta avviata. La TBM lavorerà senza sosta, con turni 24H su 24.  Tutte le funzioni saranno controllate elettronicamente, in assoluta sicurezza e trasparenza.  L'operatore all'interno della cabina gestirà l'avanzamento della fresa e tutte le sue funzioni meccaniche attraverso 6 monitor con modalità touch screen. Inoltre, un sistema di navigazione, Tunis, garantirà la guida della TBM e la sequenza d'installazione del rivestimento prefabbricato in calcestruzzo. Proprio per quanto riguarda il rivestimento finale della galleria, tutti i conci utilizzati saranno di nuova fabbricazione, prodotti secondo le specifiche richieste».

Fonte: Comunicato stampa
Firenze, pronta la nuova fresa per scavare il tunnel AV
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento