Toscana
stampa

Tragedia Lampedusa: Barsi, «un invito alla preghiera con Agata Smeralda»

Non sarà una festa di canti e balli, e non lo sarebbe stato comunque, ma dopo i tragici fatti di Lampedusa il compleanno di Agata Smeralda sarà una ulteriore occasione per ribadire un invito alla riflessione e alla preghiera nel rispetto della dignità umana.

Domenica 6 ottobre infatti nella Basilica della SS. Annunziata non saranno presenti solo gli amici di Agata Smeralda ma anche tutti coloro che di fronte a drammi come quelli di Lampedusa non riescono a rimanere indifferenti: “mi sono domandato a lungo – ha spiegato il presidente di Agata Smeralda, il professor Mauro Barsi – se non fosse opportuno lasciare spazio solo al silenzio e alla preghiera. Ho però deciso di mantenere il programma previsto proprio perché il lavoro della nostra associazione da oltre 22 anni è al servizio della vita e della dignità di ogni essere umano. Vorremmo che la giornata di domenica – prosegue Barsi – fosse un ulteriore invito a tutti gli uomini di buona volontà a rimboccarsi le maniche e ad andare incontro a questi nostri fratelli. Auspico che il Vangelo ci aiuti a capire che è finito il tempo di stare a guardare, tutti ed in particolar modo le forze politiche devono attivarsi fattivamente e non solo con le parole per porre un freno a questo che è un vero e proprio crimine contro l’umanità e contro la vita. E tutto questo – conclude Barsi – vogliamo farlo in piena sintonia con Papa Francesco che ha già dato un segnale forte ed importantissimo rivolto proprio a tutti gli uomini di buona volontà”.

Un primo momento di incontro è così fissato per domani, sabato 5, alle ore 21.00 presso la Chiesa di Santa Felicita a Firenze con il concerto di musica polifonica della Corale Laurenziana G.D’Amato di Chiavenna mentre domenica tutti gli amici di AgataSmeralda si ritroveranno in piazza Santissima Annunziata a Firenze: alle 15.00 sarà deposto un omaggio floreale nella pila dell’acqua benedetta nella chiesa di S.Maria degli Innocenti, lì dove la piccola Agata Smeralda fu abbandonata nel 1445. Alle 15.30 nella Basilica della SS.Annunziata il professor Barsi consegnerà insieme al Cardinal Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze, e a Monsignor Claudio Maniago e alla presenza delle autorità cittadine, il premio “Prima di Tutto la Vita” che quest’anno sarà dato all’Associazione Lorenzo Guarnieri Onlus. Dopo la consegna del premio sarà proiettato un video che ci ricorda l’esperienza in Mozanbico di don Renzo Rossi, amico straordinario di Agata Smeralda, attraverso un’intervista dello stesso professor Barsi. A seguire le testimonianze di alcuni dei missionari che operano nel mondo insieme ad Agata Smeralda: don Luca Niccheri e padre Ferdinando Caprini (al quale sarà destinata la somma del premio) che operano a Salvador Bahia, suor Marcella Catozza che si spende nell’inferno di Haiti, esuor Raffaella Corvino, responsabile a Salvador Bahia delle case famiglia che ospitano tante giovanissime ragazze madri. Al termine di queste testimonianze, alle 17.30, ci sarà la Concelebrazione Eucaristica presieduta dal Cardinal Betori. La Messa sarà accompagnata dalla Corale D’Amato.

Fonte: Comunicato stampa
Tragedia Lampedusa: Barsi, «un invito alla preghiera con Agata Smeralda»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento