Vita Chiesa
stampa

Benedetto XVI, Messa in Vaticano: ci vuole «igiene del cuore»

Benedetto XVI ha celebrato ieri mattina una Messa nella chiesa del Campo Santo Teutonico in Vaticano per il circolo dei suoi allievi.

Percorsi: Benedetto XVI
Benedetto XVI

«Verità, amore e bontà che vengono da Dio rendono l’uomo puro, e verità, amore e bontà si incontrano nella Parola, che libera dalla ‘smemoratezza’ di un mondo che non pensa più a Dio». È il cuore dell’omelia che il Papa emerito Benedetto XVI ha pronunciato ieri mattina durante la celebrazione eucaristica da lui presieduta presso la chiesa del Campo Santo Teutonico in Vaticano, alla quale hanno partecipato i membri dello Schülerkreis (il Circolo degli Allievi di Ratzinger) e del Nuovo Schülerkreis, che si sono riuniti nei giorni scorsi a Castel Gandolfo per riflettere sul tema «Come parlare oggi di Dio», animati dal sacerdote e filosofo ceco Tomás Halík.

Nell’omelia in tedesco - riferisce il sito della Fondazione Joseph Ratzinger - il Papa emerito ha ricordato che esattamente tre anni fa, in occasione dell’incontro dello Schülerkreis, veniva letto lo stesso Vangelo e il cardinale Schönborn che teneva l’omelia aveva posto la domanda: «Ma non si deve forse essere purificati anche dall’esterno e non solo dall’interno? Il male viene solo dall’interno o anche dall’esterno?». Benedetto XVI ha ammesso di non ricordare la risposta che allora diede il cardinale, ma di aver trovato molto interessante la domanda. E proprio sulla risposta ad essa ha concentrato la sua meditazione. «Per una risposta adeguata - ha osservato - bisogna ampliare la domanda e tenere in considerazione il Vangelo nella sua interezza».

«Non viene forse a noi anche dall’esterno il male che ci aggredisce?», si è chiesto il Papa emerito. «Rispondere con un’igiene esteriore alle tante malattie e a volte epidemie che ci minacciano» non basta, perché c’è anche «l’epidemia del cuore», quella interiore, che «porta alla corruzione e ad altre sporcizie ancora, quelle che conducono l’uomo a pensare solo a sé e non al bene». Così assume importanza decisiva, accanto al culto, «l’igiene interiore»: si diventa puri per mezzo della Parola. «Verità, amore e bontà che vengono da Dio rendono l’uomo puro, e verità, amore e bontà si incontrano nella Parola, che «è molto più delle parole». «Che il Signore - ha concluso Benedetto XVI - ci conceda questa ‘igiene del cuore’, per mezzo della Verità, che viene da Dio: è questa la forza di purificazione». Nella preghiera dei fedeli, si è pregato tra l’altro per Papa Francesco, perché il Signore lo assista nella sua opera, specialmente per l’Anno Santo della Misericordia. Al termine della messa, si è svolta nei locali attigui del Campo Santo Teutonico una cerimonia per l’inaugurazione dell’Aula Papa Benedetto - Joseph Ratzinger, che il Papa emerito ha benedetto. Monsignor Hans Peter Fischer, rettore del Collegio Teutonico, ha inoltre annunciato che il 18 novembre si terrà la cerimonia di apertura della Biblioteca Romana Joseph Ratzinger - Benedetto XVI, all’interno della Biblioteca del Collegio Teutonico.

Fonte: Sir
Benedetto XVI, Messa in Vaticano: ci vuole «igiene del cuore»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento