Altre notizie

E’ cominciata con un ringraziamento a Papa Francesco, “per la fiducia che mi ha sempre accordato e per il cammino che abbiamo percorso insieme a servizio della Chiesa”, l’introduzione del card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, alla 76ma Assemblea generale dei vescovi italiani, in corso a Roma fino al 27 maggio.

Nel portare il saluto e la benedizione del Papa ai numerosi partecipanti al riuscito convegno “Giorgio La Pira: un ponte di speranza”, tenutosi a Perugia ieri pomeriggio, il cardinale arcivescovo di Perugia-Città della Pieve Gualtiero Bassetti, al termine del suo intervento, ha annunciato che ieri mattina, in udienza dal Santo Padre, ha rimesso “nelle sue mani” il suo “mandato di vescovo e di presidente della Cei, che doveva proprio concludersi con la prossima Assemblea generale dei vescovi italiani" (Roma, 23-27 maggio). 

Prende il via oggi, e proseguirà fino al 23 maggio, la seconda edizione del Festival dell’Italia gentile. Parlare e riflettere sulla gentilezza serve, a cominciare dall’uso stesso del linguaggio, spesso degradato soprattutto nell’uso dei social. Per questo abbiamo voluto approfondire la questione con Raffaella Setti, professoressa associata di Linguistica italiana presso l’Università di Firenze. Da molti anni collabora con l’Accademia della Crusca nella redazione del Servizio di consulenza linguistica e fa parte del comitato di redazione della rivista «La Crusca per voi».

Ultim'ora

Dopo due anni di stop forzato dovuto al Covid torna sul palco - la sera (ore 21.30) di sabato 28 maggio al circolo di Sant'Angelo a Lecore (Campi Bisenzio) - la compagnia di Andrea Balestri, a cinquant'anni dei 50 anni dalla messa in onda del fortunato film di Comencini <Pinocchio>: uno spettacolo unico nel suo genere sullo sceneggiato che lo consacrò bambino prodigio del cinema anno 70. 

“Offrire un segno di speranza al mondo, sofferente per il conflitto in Ucraina, e profondamente ferito per la violenza dei tanti teatri di guerra ancora attivi”. Questo l’obiettivo del Rosario che Papa Francesco reciterà martedì prossimo, 31 maggio, alle 18 davanti alla statua di Maria Regina Pacis nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Roma. 

Domenica 22 maggio si è svolto nella cattedrale di Kharkiv il primo incontro per i bambini che da tre mesi si recano qui con i loro genitori per ricevere gli aiuti umanitari. Ad accoglierli c’è sempre il vescovo, Vasyliy Tuchapets, esarca della Chiesa greco-cattolica di Kharkiv. Sono 238 i bambini uccisi e 433 feriti dall'inizio dell'invasione su vasta scala della Russia. Sono inoltre 1.918 i bambini scomparsi

Ultim'ora

Aree tematiche