Altre notizie

A distanza di poche settimane siamo costretti a tornare sulla questione dei contributi all’editoria che la maggioranza di Governo vuole abolire, pur non essendo questa misura contenuta nel «contratto di governo» e senza aver aperto un tavolo di confronto con le categorie interessate. Questa settimana pubblichiamo l'appello che Alleanza delle Cooperative, File, Fisc (Federazione settimanali cattolici alla quale aderisce anche Toscana Oggi) e Uspi rivolgono al premier Giuseppe Conte.

Dedicato alle virtù e ai vizi della politica il messaggio del Papa per la prossima Giornata mondiale della pace (testo integrale). Corruzione, razzismo e xenofobia sono «la vergogna della vita pubblica e mettono in pericolo la pace sociale». «Non sono sostenibili i discorsi politici che tendono ad accusare i migranti di tutti i mali e a privare i poveri della speranza», afferma Francesco.

«La dismissione e il riuso ecclesiale di chiese. Linee guida». Si intitola così il documento della Santa Sede pubblicato oggi sul sito del Pontificio Consiglio della cultura al fine di offrire alle comunità ecclesiali strumenti per affrontare un delicato fenomeno in continuo aumento: la riduzione ad uso profano dei luoghi di culto e la loro nuova destinazione.

La ricerca della nuova destinazione di una chiesa ridotta a uso profano deve far parte di un progetto di cui sia protagonista la comunità ecclesiale in dialogo con la comunità civile. E se in alcuni casi la desacralizzazione è legittima, non è mai ammissibile la dissacrazione. Parola del presidente del Pontificio Consiglio della cultura Gianfranco Ravasi, che anticipa in esclusiva al Sir i contenuti delle Linee guida.

Ultim'ora

Il cambiamento climatico è «un problema globale con gravi implicazioni: ambientali, sociali, economiche, politiche e per la distribuzione dei beni». È quanto si legge nella Dichiarazione finale della delegazione della Santa Sede alla 24ma sessione della Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop 24), svoltasi nei giorni scorsi a Katowice, in Polonia. 

In Yemen, oltre mezzo milione di persone, in fuga dai combattimenti e senza cibo, si trovano in questo momento a dover sopravvivere senza riparo, al gelo dell'inverno. Il tutto in un contesto in cui si contano 3 milioni di sfollati e 1 persona su 2, vale a dire 14 milioni di yemeniti, è sull'orlo della carestia: di questi 1,8 milioni sono bambini (400mila sotto i 5 anni) e 1,1 milioni donne incinte. Continuano a non avere accesso all'acqua potabile 16 milioni di yemeniti, di cui 11,6 in modo grave. È la «catastrofe umanitaria senza precedenti» denunciata oggi da Oxfam.

Ultim'ora

Mostre

Pinocchio al Pinocchio

da Sabato, 06 Gennaio 2018 ore 00:00 a Lunedì, 31 Dicembre 2018 ore 00:00 Mostre

Il Tesoro di Siena nella Sagrestia Vecchia

da Mercoledì, 18 Aprile 2018 ore 00:00 a Martedì, 31 Dicembre 2019 ore 00:00 Mostre

Orizzonti d'acqua tra Pittura e Arti Decorative

da Sabato, 08 Dicembre 2018 ore 00:00 a Domenica, 28 Aprile 2019 ore 00:00 Mostre

vedi tutti gli eventi

Aree tematiche