Cultura & Società
stampa

Firenze, il Requiem di Verdi diretto da Mehta per i morti del covid. Invito ai parenti delle vittime

“Vorremmo che questo evento che doniamo ai familiari delle vittime del Covid della Toscana, questa musica così bella, fosse per loro una carezza” dice Alexander Pereira, che oggi ha ricordato che il 30 e 31 agosto, alle 21, nella Cavea del Teatro del Maggio, Zubin Mehta dirigerà Orchestra e Coro del Maggio nel Requiem di Verdi, 

Coronavirus

Le voci soliste saranno Stoianova, Garanča, Meli e Furlanetto, “i quattro migliori che si possono pensare per questa incredibile opera di Verdi” dice Mehta.

Come hanno voluto mettere in evidenza anche il Sindaco Nardella, gli assessori Sacchi e Vannucci e anche l’assessore alla sanità della Regione, Saccardi, si tratta di un evento anche per ringraziare i tanti medici e infermieri che hanno lavorato nel periodo di emergenza. Saccardi sottolinea che “L’idea della carezza espressa da Pereira riflette il principio della cura della persona e non solo della malattia che è sotteso al concetto di sanità della nostra Regione. Circa l’attenzione al Covid questi concerti contribuiranno a ricordare che ancora questa malattia esiste e tutti devono essere richiamati a una responsabilità individuale. Purtroppo il fenomeno ancora c’è e si sta diffondendo nelle nostre comunità: dobbiamo ripristinare il rispetto verso quelli che fino a poco fa erano chiamati eroi”.

L’evento sarà in sicurezza, per i distanziamenti e le mascherine (il pubblico le potrà togliere solo quando siede al proprio posto), organizzato anche grazie alla sinergia fra il responsabile alla sicurezza Sgobbi e il medico del teatro, prendendo spunto anche “da quello che hanno fatto a Salisburgo, dove c’è stata una programmazione di 23 giorni senza avere un caso di Covid” dice Pereira.

Sgobbi ricorda che “tutti i professionisti hanno percorsi dedicati, ambienti di lavoro e di riposo isolati. C’è confronto continuo fra i vari reparti del teatro e ciascuno sa cosa deve fare e cosa non deve fare. È stato fondamentale il medico competente del teatro per forme di consulenza e di rassicurazione anche per tutta quella serie di test sierologici che abbiamo adottato prima delle ferie e che verranno adottati anche da ora in poi”.

Al momento hanno aderito all’evento già oltre 650 fra medici e infermieri, ma verranno anche messi in vendita alcuni posti, in due differenti settori, a 200 euro o 50 euro e a 15 euro per gli studenti. Nardella e Saccardi ricordano che i parenti delle vittime possono rivolgersi anche alle loro segreterie per dare  l’adesione all’evento, che verrà dedicato anche alla giovane Mariangela Gabriele, collaboratrice del Teatro, deceduta ieri dopo una rapida e inesorabile malattia.

Firenze, il Requiem di Verdi diretto da Mehta per i morti del covid. Invito ai parenti delle vittime
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento