Firenze

L'Osservatore Toscano - Settimanale della Diocesi di Firenze
Redazione: Via dei Pucci, 2 50122 Firenze
Tel.055/277661 Fax. 055/2776624 - firenze@toscanaoggi.it

Vuoi leggere la rivista online? Visita la nostra Area abbonati (accessibile ai soli abbonati)

Sul colle dove i Sette Santi fondarono l’ordine dei Servi di Maria, oggi in tanti salgono a cercare un’occasione  di meditazione, o semplicemente per godere la bellezza di questi ambienti immersi nel verde. Il convento ospita incontri, ritiri, mostre d’arte e un apprezzato corso di iconografia.

l cammino sinodale diocesano sulla Evangelii Gaudium costituirà l’intenzione particolare di preghiera dell’ottavo pellegrinaggio a piedi dal Santuario di Santa Maria dell’Impruneta alla Basilica della Santissima Annunziata, in programma per venerdì 7 settembre con inizio alle 14,30. Il pellegrinaggio anche quest’anno sarà guidato dal vicario generale mons. Andrea Bellandi.

Da più di un anno la diocesi vive l’esperienza del Cammino Sinodale, per rispondere alla sollecitazione fatta da Papa Francesco alla Chiesa Italiana di avviare una riflessione a partire dalla Evangelii Gaudium in modo sinodale, «per trarre da essa criteri pratici e per attuare le sue disposizioni» (Discorso Papa Francesco alla Chiesa Italiana, Firenze 10 novembre 2015).

Novanta partecipanti, tra cui 28 disabili: il Gruppo Elba sta facendo in questi giorni la sua consueta vacanza nel villaggio Sassi Turchini a Porto Azzurro. L’Associazione, fondata e guidata da don Andrea Faberi, parroco di Santa Maria a Quarto nel comune di Bagno a Ripoli, vive da lungo tempo esperienze comunitarie, ricreative e formative il cui perno è l’assistenza alle persone diversamente abili. Il Gruppo svolge incontri settimanali e promuove iniziative varie. Un percorso che ogni anno culmina con la vacanza all’isola d’Elba nelle ultime due settimane di luglio.

Il cappellano di Sollicciano, don Vincenzo Russo, racconta il progetto partito nel 2015 per cercare di risolvere uno dei disagi maggiori per i carcerati: il caldo che nelle celle raggiunge temperature difficili da sopportare. Solo oggi però l’impresa è diventata possibile, grazie all’impegno economico di Madonnina del Grappa, Caritas diocesana e Federazione regionale delle Misericordie

A Firenze per celebrare l'eucarestia in San Miniato al Monte, la basilica che festeggia i mille anni di vita, in occasione della festa di San Benedetto, il presidente dei vescovi italiani, parlando con i giornalisti, ha ribadito la posizione della Chiesa sulla questione immigrazione e ha parlato anche di Europa e di Giorgio La Pira. 

Il card. Giuseppe Betori, Arcivescovo di Firenze, esprime «la gratitudine sua e di tutta la Chiesa Fiorentina per la decisione del Santo Padre Francesco di promulgare il decreto con cui viene riconosciuto che Giorgio La Pira ha professato in modo eroico le virtù cristiane e d’ora in poi quindi la Chiesa lo proclama Venerabile e lo propone alla venerazione dei fedeli».

Rispetto delle persona umana e della ricerca del bene comune; i quarant'anni della legge sull'aborto; gli episodi di violenza e aggressività costati la vita a giovani come Niccolò Ciatti e Duccio Dini; la difesa della legalità nelle strade e nelle piazze; l'accoglienza di chi cerca una vita migliore. Sono questi i temi toccati dal cardinale Giuseppe Betori nell'omelia della festa di San Giovanni Battista.

Firenze si prepara alla festa di San Giovanni Battista: per rendere omaggio al patrono, domenica 24 giugno, sarà celebrata la Messa alle 10,30 in Cattedrale. Nell’occasione sarà riproposta anche, nell’ambito della rassegna «O Flos Colende», la collaborazione dell’Opera di Santa Maria del Fiore con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, coinvolgendo il Coro delle Voci Bianche del Maggio Musicale Fiorentino diretto la Lorenzo Fratini, la Cappella Musicale e i Pueri Cantores di Santa Maria del Fiore diretti da Michele Manganelli.

Saranno un centinaio: dal 2 al 9 agosto percorreranno il territorio diocesano, da Firenzuola a Castelfiorentino, incontrando storie di santità e di carità.
Tra le tappe previste ci sono le pievi del Mugello, Barbiana, Firenze, il santuario mariano dell’Impruneta, Certaldo. I giovani potranno conoscere testimoni della fede come la Beata Bettina di Campi, Santa Maria Maddalena dei Pazzi, Giorgio La Pira, Santa Verdiana ma anche realtà di servizio come la Comunità Papa Giovanni XXIII, la Caritas, il Cottolengo, l’associazione Maria Cristina Ogier. Il 10 agosto il trasferimento a Pistoia per la festa regionale dei giovani, quindi a Roma per partecipare insieme ai giovani di tutta Italia alla veglia di sabato 11 agosto con Papa Francesco.

Firenze si prepara alla festa di San Giovanni Battista: per rendere omaggio al patrono, domenica 24 giugno, sarà celebrata la Messa alle 10,30 in Cattedrale.
Nell’occasione sarà riproposta anche, nell’ambito della rassegna «O Flos Colende», la collaborazione dell’Opera di Santa Maria del Fiore con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, coinvolgendo il Coro delle Voci Bianche del Maggio Musicale Fiorentino diretto la Lorenzo Fratini, la Cappella Musicale e i Pueri Cantores di Santa Maria del Fiore diretti da Michele Manganelli.

La parrocchia di San Romolo a Bivigliano ha inviato a tutte le famiglie il programma degli eventi della Festa del Patrono, San Romolo, che quest’anno cade l’8 luglio ma che inizierà con un certo anticipo con una serie di incontri di riflessione che prenderanno il via questa sera.