Italia
stampa

ADOZIONI: ISTITUTO DEGLI INNOCENTI, IN TRE ANNI 11.000 BAMBINI ADOTTATI IN 13 PAESI EUROPEI

Sono stati circa 11.000 i minorenni adottati in tredici Paesi europei, tra il 2001 e il 2003. In Italia sono state realizzate 2.760 adozioni (dati 2003), delle quali e il 49% riguardava bambini in età tra 1 e 4 anni e il 32% bambini tra i 5 e i 9 anni. Ma cosa succede dopo l'avvio dell'adozione? Che supporto viene dato alle famiglie e ai bambini che hanno “nuovi” genitori? Se ne sta parlando in questi giorni (26 e 27 gennaio) all'Istituto degli Innocenti di Firenze, durante il seminario di “ChildONEurope”, la Rete europea degli Osservatori nazionali per l'infanzia composta da rappresentanti di 23 Paesi. Il convegno è l'occasione “per confrontare le normative europee su adozione nazionale ed internazionale – spiegano i promotori -, mettere assieme informazioni, dati, esperienze e soluzioni che rispondano anche alle problematiche che si presentano dopo l'adozione”. Secondo i dati forniti da “ChildONEurope”, l'Italia è l'unico Paese nel quale le persone sole non possono adottare un bambino. Mentre in Europa i servizi di supporto all'inserimento scolastico dei ragazzi adottati esistono solo in quattro paesi dell'ex blocco sovietico, oltre a Olanda e Germania. Nei gruppi di lavoro verranno affrontati tre temi centrali: il sostegno alle famiglie adottive, l'accesso alle origini (ai genitori biologici) e i fallimenti adottivi.
Sir

ADOZIONI: ISTITUTO DEGLI INNOCENTI, IN TRE ANNI 11.000 BAMBINI ADOTTATI IN 13 PAESI EUROPEI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento