Italia
stampa

Decreto Salvini: Conte, ecco perché abbiamo tenuto insieme sicurezza e immigrazione

«Abbiamo unificato il decreto immigrazione e sicurezza in un'unica struttura normativa. L'obiettivo è quello di operare una riorganizzazione razionale dell'intero sistema di riconoscimento della protezione internazionale le forme di tutela complementare per adeguarle agli standard europei». Lo ha detto il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, oggi in conferenza stampa, a Palazzo Chigi.

Giuseppe Conte e Matteo Salvini nella conferenza stampa sul decreto (Foto Sir)

«In un quadro di garanzia per quel che riguarda la tutela dei diritti fondamentali delle persone e le convenzioni internazionali cui l'Italia aderisce e i principi che sono sia nella nostra Costituzione e nella Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea e nei trattati - ha aggiunto il premier -, noi andiamo a operare un sistema di riordino e di revisione per una più efficace disciplina». Una parte «molto significativa» di questo decreto legge è quello che «direttamente contrasta il terrorismo e la criminalità organizzata di tipo mafioso», perché «vi sono varie norme che contemperano lo scambio di informazioni tra forze di polizia e autorità giudiziarie per la prevenzione e il contrasto delle infiltrazioni criminose negli enti locali e norme per migliorare il funzionamento dell'agenzia per i beni confiscati».

«Non lediamo nessun diritto fondamentale: se entri a casa mia e spacci ti accompagno da dove sei arrivato», ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, nel corso della conferenza stampa. «Se sei condannato in via definitiva è di buon senso toglierti al cittadinanza», ha aggiunto. Per i richiedenti asilo «lo stop alla domanda - ha spiegato il vicepremier - si avrà in caso di pericolosità sociale o condanna in primo grado. Questa è stata una delle mediazioni aggiunte e suggerite». Secondo il ministro, «in 42 articoli vengono fatti passi avanti in tema di sicurezza e di riconoscimento dei diritti dei profughi veri». Alla luce del provvedimento, dopo le disposizioni del Viminale, «vi è un 33% di domande di asilo accolte e i 2/3 negate». «Stiamo valutando con maggiore serietà e precisione domande che non erano fondate»

Fonte: Sir
Decreto Salvini: Conte, ecco perché abbiamo tenuto insieme sicurezza e immigrazione
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento