Mondo
stampa

Svezia: solo 8 persone a messa. Card. Arborelius ai fedeli, “passo drastico ma doloroso”

Il cardinale Anders Arborelius, arcivescovo di Stoccolma, ha scritto ai suoi fedeli, in concomitanza con l’entrata in vigore il 24 novembre, di misure restrittive che impongono il limite di 8 persone alle celebrazioni.

Percorsi: coronavirus - Liturgia - Svezia
Cardinale Arborelius

“Per noi cattolici in Svezia, le ultime norme sulle limitazioni alle nostre opportunità di celebrare la messa sono un duro colpo e causano grande dolore. Per me, è tra le cose più dolorose che abbia vissuto come vescovo” scrive Arborelius. “È mia speranza e preghiera che ciò si applichi solo per quattro settimane”, aggiunge il cardinale. Ma “la diffusione dell’infezione è aumentata in modo così marcato che bisogna compiere questo passo drastico, anche se alcuni hanno difficoltà a capirlo”. Il cardinale nella lettera invita alla preghiera, in particolare per i malati, per chi è solo, per chi lavora in ambito sanitario, e chiede di continuare a “assistere i poveri e i senzatetto che sono i più vulnerabili in questo momento”. “È importante non farsi prendere dalle nostre preoccupazioni” perché, “in molte parti del mondo, le persone hanno subito sofferenze molto maggiori: Honduras, Armenia, Etiopia, Yemen, Libano”. E poi ringrazia “per tutto il supporto che ricevo da così tanti, ma anche per tutte le critiche leali e oneste che apprezzo davvero”.

Fonte: Sir
Svezia: solo 8 persone a messa. Card. Arborelius ai fedeli, “passo drastico ma doloroso”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento