Toscana
stampa

FIRENZE, IL MOTORINO ELETTRICO VINCE IL «TROFEO TARTARUGA» DI LEGAMBIENTE; PIU' LENTI BICI, TRENO, AUTO E BUS

Percorsi: Regione

È il motorino elettrico a vincere il Trofeo Tartaruga, seguito da bicicletta, treno, automobile e, per ultimo, l'autobus. Ecco la classifica del Trofeo Tartaruga, la gara a cronometro tra diversi mezzi di trasporto organizzata, stamattina a Firenze, dalla Carovana del Clima di Legambiente, la campagna itinerante sui temi del risparmio energetico e i mutamenti climatici, realizzata in collaborazione con Energia e Corepla. A sostenere il test di Legambiente sulla sostenibilità e la scorrevolezza della mobilità urbana un'automobile a metano, un motorino elettrico, una bicicletta, un autobus e un treno che, partendo da Via Mannelli - lato Stazione Campo di Marte sono arrivati presso piazza Adua - lato Stazione Santa Maria Novella.

Il Trofeo Tartaruga ha messo in corsa: Claudio Del Lungo, Assessore all'Ambiente e Città ciclabile del Comune di Firenze, in bicicletta, Gregorio Malavolti, Presidente Commissione Trasporti del Comune di Firenze, sul motorino elettrico, Leonardo Sgatti, Presidente Legambiente Firenze, che ha effettuato il percorso servendosi del treno, Renata Gabbi, Vicepresidente Legambiente Firenze, in automobile e, infine, Laura Bignotti, segreteria Legambiente Firenze, a bordo dell'autobus.

A bruciare tutti sul tempo il motorino elettrico, che ha tagliato il traguardo alle 12,12 impiegando solo 12 minuti, subito dopo è arrivata la bicicletta con un tempo di percorrenza di 13 minuti. A seguire il treno alle 12,16 con un tempo di percorrenza di 16 minuti e l'automobile a metano con 28 minuti. Ultimo l'autobus che, con un tempo di percorrenza di 35 minuti, ha tagliato il traguardo alle 12,35 con un ritardo alla partenza dal capolinea per lo sciopero.

“Questa gara simbolica – dichiarano Leonardo Sgatti, Presidente di Legambiente Firenze e Maurizio Da Re, responsabile trasporti di Legambiente Toscana - evidenzia la necessità di nuove corsie preferenziali e linee veloci per rendere il trasporto pubblico regolare e puntuale, corsie preferenziali che sarebbero state fondamentali se realizzate prima della cantierizzazione della tramvia. Il Comune – proseguono Sgatti e Da Re - deve progettare e realizzare presto e bene le linee “flash” in corsia protetta delle linee Ataf 17, 14 e 23 ben sapendo che il vero rilancio dell'Ataf passa per una maggiore efficienza ed efficacia del servizio ai cittadini, incrementando la velocità commerciale, la capillarità e garantendo una maggiore regolarità delle corse. È necessario anche ampliare il numero di piste ciclabili e installare nuove rastrelliere in città per rendere più sostenibile la mobilità debole: in una città come Firenze la bicicletta sarebbe il mezzo ideale ma anche il più insicuro. Sul fronte degli spostamenti su ferro, il treno va valorizzato come mezzo di trasporto in ambito urbano: è urgente potenziare la frequenza e migliore qualitativamente il servizio, con un maggiore uso delle stazioni ferroviarie collocate nel territorio fiorentino. Il Trofeo tartaruga – concludono - è una dimostrazione di quanto sia paradossale la situazione del traffico nelle nostre città”.

La mostra “Mutamenti climatici e risparmio energetico” è gratuita e aperta a tutti. Il 19 e il 20 maggio sarà aperta dalle 8,30 alle 13,30 e dalle 16,30 alle 19. Domenica 21 sarà aperta al pubblico dalle ore 15 alle 18. Lunedì, 22 maggio, la mostra resterà aperta solo la mattina per le scolaresche prenotate. (cs)

FIRENZE, IL MOTORINO ELETTRICO VINCE IL «TROFEO TARTARUGA» DI LEGAMBIENTE; PIU' LENTI BICI, TRENO, AUTO E BUS
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento