Toscana
stampa

Pistoia, primo incontro del tavolo per superare emergenza a Vicofaro

Uscire insieme dall’emergenza. Questo l’obiettivo con cui il vescovo Tardelli ha convocato un tavolo di lavoro con don Massimo Biancalani, Caritas diocesana, Terra aperta e Regione Toscana. Nell’incontro, che si è svolto ieri pomeriggio in episcopio, il vescovo Tardelli ha infatti proposto di stilare una road map per dare discontinuità alla dinamica emergenziale e rendere sostenibile il carico di migranti presente a Vicofaro.

Il tavolo per l'emergenza immigrati a Vicofaro

L’idea, rimarcata anche dall’assessore regionale Bugli e condivisa dai presenti, è quella di seguire il modello «toscano» dell’accoglienza diffusa, cercando quindi di ridistribuire i migranti di Vicofaro in alcune strutture del territorio, orientandosi verso un’accoglienza per piccoli gruppi, così da favorire  e organizzare al meglio percorsi di inserimento. Don Biancalani e i suoi collaboratori, infatti, hanno spiegato che attorno alla parrocchia gravitano circa duecento persone con le più diverse situazioni e necessità che ad oggi vengono tamponate dai volontari. La situazione, tuttavia, chiede una soluzione condivisa per proporre un’accoglienza che superi le forme dell’emergenza e i rischi del sovraffollamento.

Su questa linea la Caritas diocesana rende disponibile la propria collaborazione e i suoi servizi, mentre la Regione Toscana, che aveva a suo tempo dichiarato la propria disponibilità a venire incontro alla situazione di Vicofaro, potrà disporrà forme di aiuto concreto per le strutture. La rete per l’accoglienza Terra aperta, sosterrà il gruppo di lavoro nella ricerca e nel censimento di soluzioni idonee e concrete.

L’incontro, che si è svolto in un clima sereno e di ascolto reciproco è un primo, ma importante passo, verso il superamento delle criticità verificate nell’esperienza di Vicofaro. Don Massimo e i suoi collaboratori hanno dato la piena disponibilità a collaborare: in primissimo luogo, entro pochi giorni, daranno un quadro preciso delle situazioni dei migranti presenti.

Il vescovo, con l’accordo di tutti, ha proposto di realizzare un vero e proprio gruppo di lavoro stabile che, a partire dall’incontro di oggi, porti avanti le soluzioni concordate.

Erano presenti all’incontro: il vescovo di Pistoia Fausto Tardelli, don Massimo Biancalani con tre collaboratori della parrocchia di Vicofaro, l’assessore regionale Vittorio Bugli, il dott. Ledo Gori, capo di Gabinetto del Presidente regionale, Marcello Suppressa e Francesca Meoni della Caritas diocesana, il dott. Claudio Curreli, rappresentante di Terra Aperta, il vicario generale della diocesi, mons. Patrizio Fabbri. «Sono molto soddisfatto del clima che ho riscontrato nell’incontro –ha commentato il vescovo-, e ho constatato la disponibilità di tutte le parti a collaborare a una, per quanto possibile, rapida soluzione della situazione a Vicofaro. Resta ancora molto, però, da fare».

Pistoia, primo incontro del tavolo per superare emergenza a Vicofaro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento