Toscana
stampa

SVIZZERA, CHIESE PROTESTANTI SU DIVIETO MINARETI: ATTACCO ALLE LIBERTÀ FONDAMENTALI

Percorsi: Mondo
Parole chiave: islam (208), evangelici (21)

Amarezza dei protestanti svizzeri che ritengono l'esito della votazione popolare sul divieto di costruire minareti un vero e proprio “attacco alle libertà fondamentali”. E' quanto si legge in una nota diffusa dalla Federazione delle chiese evangeliche svizzere (Fces), che nei mesi precedenti alla votazione, anche attraverso campagne di informazione, si era schierata contro l'iniziativa anti-minareti. Per il pastore Thomas Wipf, presidente della Fces, “il divieto di costruire minareti non risolve nessun problema, ma ne crea di nuovi”. “E' inammissibile che delle minoranze religiose del nostro paese debbano ora attendersi di avere un trattamento diseguale rispetto ad altre espressioni religiose”. Al contrario, prerequisito fondamentale per il dialogo e per l'integrazione sarebbe il rispetto reciproco, ha affermato Wipf, evidentemente non più garantito. Wipf ha anche ricordato come il diritto di professare liberamente la propria fede sia un diritto universale dell'essere umano. Le chiese evangeliche svizzere auspicano quindi un loro maggiore impegno a favore della convivenza pacifica tra culture e religioni: “È importante che esse mostrino concretamente che una coesistenza pacifica è possibile”. Forte preoccupazione per l'esito del voto è stato espresso anche dal Consiglio svizzero delle religioni e dalla Conferenza episcopale svizzera.
Sir

SVIZZERA, CHIESE PROTESTANTI SU DIVIETO MINARETI: ATTACCO ALLE LIBERTÀ FONDAMENTALI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento