Vita Chiesa
stampa

BENEDETTO XVI: DEDICAZIONE S. CORBINIANO, «UNA CHIESA DI PIETRE VIVE»

Parole chiave: benedetto xvi (2612)

“Crescete nella conoscenza e nell'amore a Cristo, sia come singoli, sia come comunità parrocchiale”. È l'invito che ha rivolto ieri Benedetto XVI ai fedeli, in occasione della messa di dedicazione della nuova parrocchia romana di San Corbiniano all'Infernetto. San Corbiniano è caro al Papa perché è il fondatore della diocesi di Frisinga, in Baviera, della quale è stato vescovo per quattro anni. “Nel mio stemma episcopale – ha raccontato - ho voluto inserire un elemento strettamente associato alla storia di questo Santo: l'orso. Un orso – così si racconta – aveva sbranato il cavallo di Corbiniano, che si stava recando a Roma. Egli lo rimproverò aspramente, riuscì ad ammansirlo e gli caricò sulle spalle il bagaglio che, fino a quel momento, era stato portato dal cavallo. L'orso trasportò quel carico fino a Roma e solo qui il Santo lo lasciò libero di andarsene”. Dal Pontefice un incoraggiamento ai fedeli “a realizzare sempre meglio quella Chiesa di pietre vive che siete voi”. “Abbiate anche una particolare cura e attenzione per le famiglie in difficoltà, o che si trovano in una condizione di precarietà o di irregolarità. Non lasciatele sole, ma state loro vicino con amore, aiutandole a comprendere l'autentico disegno di Dio sul matrimonio e la famiglia”, ha aggiunto.
Sir

BENEDETTO XVI: DEDICAZIONE S. CORBINIANO, «UNA CHIESA DI PIETRE VIVE»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento