Vita Chiesa
stampa

Grosseto, domani e domenica la festa della Madonna delle Grazie con il vescovo Cetoloni

La diocesi di Grosseto si appresta a celebrare solennemente la festa annuale della Madonna delle Grazie, co-patrona della Chiesa diocesana, la cui immagine dipinta dall’artista senese Matteo di Giovanni è venerata nella cattedrale di san Lorenzo.

La Cattedrale di Grosseto

Domani (sabato 6 maggio) alle 18 il vescovo, mons. Rodolfo Cetoloni, presiederà in cattedrale la Messa in diretta televisiva su Tv9, a conclusione della novena di preparazione alla festa, animata ogni giorno da una parrocchia della città e predicata dal parroco della comunità del SS. Crocifisso, don Jarek Migus. Al momento della processione offertoriale, mons. Cetoloni si porterà all’altare della Madonna delle Grazie e riceverà, assieme al pane e al vino, anche l’olio che le comunità di Gavorrano, Caldana, Ravi e Ribolla quest’anno offrono per alimentare la lampada votiva che arde tutto l’anno davanti al dipinto della Vergine.

L’offerta dell’olio è una consuetudine introdotta poco più di vent’anni fa e vede alternarsi, anno dopo anno, tutte le 50 parrocchie della diocesi. Domenica 7 maggio la Festa della Madonna delle Grazie, che ogni cinque anni viene celebrata ancor più solennemente. Alle 18 in cattedrale il vescovo presiederà la concelebrazione eucaristica, con tutti i sacerdoti della diocesi. Animerà la liturgia il coro della cattedrale. Sospese le Messe pomeridiane nelle parrocchie. La festa è organizzata dal Capitolo della cattedrale e dalla Congregazione Madonna delle Grazie, antica istituzione che da secoli tiene vivo il culto mariano e che attualmente conta oltre 200 iscritti.

Fonte: Sir
Grosseto, domani e domenica la festa della Madonna delle Grazie con il vescovo Cetoloni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento