Vita Chiesa
stampa

La rinuncia del Papa: Welby (Anglicani), «Grande dignità, visione e coraggio»

Papa Benedetto XVI «ha dimostrato a noi tutti cosa può essere in concreto la vocazione della Sede di Roma, una testimonianza su scala universale del Vangelo e un messaggero di speranza». Il neo arcivescovo di Canterbury, Justin Welby, leader della Comunione anglicana nel mondo, è il primo nel mondo ecumenico a prendere la parola per dire «a mio nome, a nome dei miei predecessori arcivescovi e di tutti gli anglicani sparsi nel mondo» «grazie a Dio» per il ministero che Benedetto XVI ha svolto «con grande dignità, visione e coraggio».

Percorsi: Anglicani - Benedetto XVI
Parole chiave: Justin Welby (23)

«Nel suo insegnamento e nei suoi scritti - prosegue l'arcivescovo Welby - egli ha saputo affrontare con mente teologica creativa e notevole le questioni di oggi. Noi, che apparteniamo alle famiglie cristiani siamo consapevoli dell'importanza di questa testimonianza e ci uniamo ai nostri fratelli e sorelle cattoliche nel ringraziare Dio per l'ispirazione e la sfida del ministero di papa Benedetto. Preghiamo che Dio lo benedica nel ritiro con salute e pace nel corpo e nel cuore, abbiamo fiducia nello Spirito Santo che ha la responsabilità di eleggere il suo successore».

Fonte: Sir
La rinuncia del Papa: Welby (Anglicani), «Grande dignità, visione e coraggio»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento