Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco, Messa: «Andare sulle strade dello Spirito senza compromessi, senza rigidità»

L’incontro di Nicodemo con Gesù e la testimonianza di Pietro e Giovanni dopo la guarigione dello storpio sono state al centro dell’omelia che Papa Francesco ha pronunciato questa mattina a Casa Santa Marta, presenti i cardinali consiglieri del C9 che da oggi al 26 aprile si riuniscono in Vaticano.

Percorsi: Papa Francesco
Papa Francesco a Santa Marta (Foto Sir)

Gesù, ha osservato il Pontefice, spiega a Nicodemo che bisogna «nascere dall’alto», «nascere dallo Spirito» e dunque passare «da una mentalità a un’altra». Ampia la citazione e i riferimenti anche alla prima lettura dagli Atti degli apostoli. Bergoglio ha quindi affermato: «Alle volte noi dimentichiamo che la nostra fede è concreta: il Verbo si è fatto carne, non si è fatto idea: si è fatto carne. E quando recitiamo il Credo, diciamo tutte cose concrete: ‘Credo in Dio Padre, che ha fatto il cielo e la terra, credo in Gesù Cristo che è nato, che è morto …’. Sono tutte cose concrete». È «la concretezza della fede che porta alla franchezza, alla testimonianza fino al martirio, che è contro i compromessi o la idealizzazione della fede». Per i dottori della legge, ha proseguito, il Verbo «non si è fatto carne: si è fatto legge: e si deve fare questo fino a qui e non di più», «si deve fare questo» e non altro. «E così erano ingabbiati in questa mentalità razionalistica, che non è finita con loro», perché la si ritrova nella storia della Chiesa. «Il Signore dia a tutti noi questo Spirito pasquale, di andare sulle strade dello Spirito senza compromessi, senza rigidità, con la libertà di annunciare Gesù Cristo come Lui è venuto: in carne».

Fonte: Sir
Papa Francesco, Messa: «Andare sulle strade dello Spirito senza compromessi, senza rigidità»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento