Vita Chiesa
stampa

Papa Francesco: il Mediterraneo non sia più un cimitero

Papa Francesco ha rivolto un videomessaggio alle popolazioni di Cipro e in Grecia, che visiterà nei prossimi giorni. Appello per i migranti, affinché il Mediterraneo non sia più “un grande cimitero”

Percorsi: Papa Francesco
papa

Il Mediterraneo "che collega tante terre, invita a navigare insieme, non a dividerci andando ciascuno per conto proprio, specialmente in questo periodo nel quale la lotta alla pandemia chiede ancora molto impegno e la crisi climatica incombe pesantemente. Il mare, che molti popoli abbraccia, con i suoi porti aperti ricorda che le sorgenti del vivere insieme stanno nell’accoglienza reciproca". Lo afferma papa Francesco nel videomessaggio per il suo prossimo viaggio apostolico internazionale che, dal 2 al 6 dicembre, lo vedrà a Cipro e in Grecia. L’Europa, sottolinea Francesco, “non può prescindere dal Mediterraneo, mare che ha visto il diffondersi del Vangelo e lo sviluppo di grandi civiltà”:

Di qui, il forte appello del Papa a non dimenticare i migranti, i profughi, i rifugiati: "Penso a coloro che, in questi anni e oggi ancora, fuggono da guerre e povertà, approdano sulle coste del continente e altrove, e non trovano ospitalità, ma ostilità e vengono pure strumentalizzati. Sono sorelle e fratelli nostri. Quanti hanno perso la vita in mare! Oggi il “Mare Nostro”, il Mediterraneo, è un grande cimitero".

Papa Francesco: il Mediterraneo non sia più un cimitero
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento