Vita Chiesa
stampa

Perdono di Assisi: mons. Fontana, «manifestazione della misericordia infinita di Dio»

«L’evento del Perdono della Porziuncola deve intendersi come una manifestazione della misericordia infinita di Dio e un segno della passione apostolica di Francesco d’Assisi». Lo ha detto mons. Riccardo Fontana, arcivescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, che domani sera, alle 21, presiederà nella basilica dedicata a san Francesco la liturgia penitenziale.

L'arcivescovo Riccardo Fontana

Un legame particolare unisce Arezzo all’indulgenza plenaria concessa da papa Onorio III, il 2 agosto 1216, per tutti i fedeli. «La nostra diocesi ricorda con devozione il ‘Perdono d’Assisi’ – sottolinea l’arcivescovo – sia per il grande legame con i padri del Sacro Monte de La Verna sia perché proprio due frati di Arezzo, fra’ Benedetto e fra’ Rainiero di Mariano, resero testimonianza diretta di quanto avvenuto tra san Francesco e papa Onorio III, attestando di aver udito da fra’ Masseo, che aveva accompagnato a Perugia san Francesco, la narrazione della concessione dell’indulgenza». Non solo un evento di importanza storica, ma soprattutto religiosa.

«Un evento che può costituire anche per tutti noi un prezioso viatico per vivere con ulteriore intensità e partecipazione la preparazione al prossimo Sinodo diocesano – ha aggiunto -, un momento di grande comunione per la nostra Chiesa locale, di conversione e di nuovo dialogo con i figli della Chiesa che, per vari motivi, si sono allontanati o hanno difficoltà ad avvicinarsi ai sacramenti».

Fonte: Sir
Perdono di Assisi: mons. Fontana, «manifestazione della misericordia infinita di Dio»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento