Mondo
stampa

Catalogna: vescovo di Tarragona: «Diamo voce a ciò che unisce, non a ciò che divide»

Una lettera-appello firmata dal vescovo mons. Jaume Pujol e indirizzata a tutti i sacerdoti dell’arcidiocesi di Tarragona perché, in questo delicatissimo momento di incertezza per il futuro della terra catalana, siano artigiani della pace, promotori di fratellanza, evitino di prendere qualsiasi presa di posizione che possa essere causa di contrapposizione e siano «elementi di unione e non divisione». 

Manifestazioni in Catalogna (Foto Sir)

Nella lettera il vescovo Pujol scrive: «Penso che tutti stiamo soffrendo molto in questi giorni e non sappiamo dove andrà a finire questo processo». In questo stato di incertezza è dunque normale chiedersi: «Cosa dobbiamo fare? Che cosa posso fare?». Il vescovo invita i suoi sacerdoti a pregare nella certezza di quanto è scritto nel Vangelo: «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete; bussate e vi sarà aperto». E poi aggiunge: «Siamo artigiani di pace, aiutiamo a costruire la fratellanza, parliamo di ciò che è l’essenziale della nostra fede, di ciò che ci unisce».

Fonte: Sir
Catalogna: vescovo di Tarragona: «Diamo voce a ciò che unisce, non a ciò che divide»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento