Toscana
stampa

Route Agesci: la telefonata di papa Francesco

Una graditissima sorpresa per gli oltre trentamila capi, rover e scolte italiani riuniti a San Rossore per la giornata conclusiva della loro route nazionale.

Percorsi: Agesci - Papa Francesco
Parole chiave: Route nazionale (33)
Foto di Gaetano Teta: Messa conclusiva a San Rossore

A conclusione della concelebrazione eucaristica – presieduta dal cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Conferenza episcopale italiana – papa Francesco si è collegato per telefono con la Piazza del Coraggio per salutare gli scout.

Il Papa si è detto felice dell’iniziativa scout. Dispiaciuto della sua assenza (lo attende una prossima, impegnativa, visita pastorale in Corea), ha comunque voluto manifestare il suo affetto verso questi giovani. «Il mondo ha bisogno di giovani coraggiosi» ha osservato papa Francesco «di giovani che si muovano sulle strade e non che siano fermi», perché «con i giovani fermi non andiamo avanti». Il mondo ha bisogno «di giovani che sempre abbiano un orizzonte per andare avanti e non di giovani che vanno in pensione».

Poi scherzando: «E ricordatevi: la pensione arriva a 65 anni!». Ancora: «So che avete riflettuto sull’Apocalisse, pensando alla Città Nuova». Ebbene: «Questo è il vostro compito: fare una città nuova». Poi ha chiesto al Signore «che vi dia la benedizione». E ha concluso: «per favore, vi chiedo di pregare per me».

Route Agesci: la telefonata di papa Francesco
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento