Vita Chiesa
stampa

Francesco, Angelus: Chiesa Roma è riferimento non per potere impero, ma per martirio

La Chiesa di Roma «è diventata, subito, spontaneamente, il punto di riferimento per tutte le Chiese sparse nel mondo. Non per il potere dell'Impero, ma per la forza del martirio, della testimonianza resa a Cristo» dai santi Pietro e Paolo, celebrati oggi 29 giugno. Lo ha detto papa Francesco prima di pronunciare l'Angelus, affacciato dalla finestra su piazza San Pietro, da dove ha poi invitato i circa 50 mila fedeli presenti a recitare una 'Ave Maria' per il patriarca di Costantinopoli, Bartolomeo I.

Proprio nel giorno dei santi Pietro e Paolo “la festa della Chiesa di Roma” il papa ha dedicato durante l'Angelus una preghiera agli arcivescovi metropoliti delle diverse Chiese del mondo ai quali ha consegnato il pallio “simbolo di comunione”. Bergoglio ha salutato la delegazione presente a Roma del Patriarcato di Costantinopoli “che ha come Patrono proprio l'apostolo Andrea”, fratello di Pietro. “Tutti insieme - ha aggiunto Francesco - mandiamo il nostro saluto cordiale al Patriarca Bartolomeo I e preghiamo per lui e per quella Chiesa”.

“Incoraggio il popolo centroafricano, duramente provato, a camminare con fede e speranza”m ha detto il papa dopo aver pronunciato l'Angelus i, dedicando una preghiera al popolo centroafricano.

Francesco, Angelus: Chiesa Roma è riferimento non per potere impero, ma per martirio
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento