Toscana
stampa

Governo. Cdm impugna legge regionale su «Sviluppo Toscana spa»

Il Consiglio dei ministri ha deciso ieri di impugnare la legge regionale «Sviluppo Toscana», approvata nel maggio scorso, perché destinerebbe ad altro uso parte di fondi destinati ad assicurare i Livelli essenziali di assistenza.

Di Maio, Conte e Giorgetti (Foto Presidenza del Consiglio)

Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro per gli affari regionali e le autonomie Erika Stefani ha deliberato di impugnare la legge della Regione Toscana n. 19 dell'11/05/2018, recante «Disposizioni in materia di attività e modalità di finanziamento della società Sviluppo Toscana S.p.a. - Modifiche alla l.r. 28/2008», in quanto una norma, che prevede il trasferimento di risorse destinate ad assicurare i Livelli Essenziali di Assistenza ad altra destinazione non riconducibile alla tutela della Salute, si pone in contrasto con il vincolo di garanzia dell'effettiva erogazione dei Livelli Essenziali di Assistenza previsto dalla legislazione statale.

La norma regionale viola pertanto gli articoli 32, 81, 117, secondo comma, lettera m), e terzo comma, nonché l'art. 119 della Costituzione, che riservano alla legislazione statale sia la disciplina riguardante la determinazione dei livelli essenziali delle prestazioni assistenziali che devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale, sia i principi fondamentali in materia di tutela della salute e in materia di coordinamento della finanza pubblica.

Fonte: Agenzia Dire
Governo. Cdm impugna legge regionale su «Sviluppo Toscana spa»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento