Toscana
stampa

Pisa, il Prefetto al fianco di lavoratori e aziende in crisi

«Il mio primo pensiero - ha detto Francesco Tagliente in un messaggio augurale - va a tutti i cittadini che stanno vivendo problemi di lavoro, alle persone in cerca di un'occupazione e alle loro famiglie, con l'augurio di trovare la forza necessaria e la strada per superare questo periodo critico»

Percorsi: Crisi - Lavoro - Pisa
Parole chiave: francesco tagliente (1), prefetto (2)

«La prefettura di Pisa fa proprie le preoccupazioni del territorio per il difficile periodo che stiamo attraversando, seguendo, tra l'altro, con particolare attenzione le crisi aziendali che rischiano di produrre disoccupazione e, conseguentemente, una diminuzione nella qualità dei servizi alla cittadinanza». Lo afferma in un messaggio di auguri indirizzato alla città il prefetto Francesco Tagliente.

«Il mio primo pensiero - aggiunge - va a tutti i cittadini che stanno vivendo problemi di lavoro, alle persone in cerca di un'occupazione e alle loro famiglie, con l'augurio di trovare la forza necessaria e la strada per superare questo periodo critico». Inoltre, Tagliente sottolineando «il valore della stretta collaborazione che, nel territorio, anima le relazioni tra istituzioni, enti e aziende» promette la massima attenzione alle esigenze delle attività produttive «mantenendo aperta una continua finestra di ascolto, che favorisca occasioni di dialogo e confronto ritenute fondamentali anche per alimentare il partenariato territoriale con la società civile».

Infine, Tagliente rivolge un augurio anche agli studenti universitari di che studiano e risiedono a Pisa "che esprime, senza dubbio, una preziosa risorsa per il territorio e, in prospettiva, per lo sviluppo economico del domani".

Fonte: Ansa
Pisa, il Prefetto al fianco di lavoratori e aziende in crisi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento