Vita Chiesa
stampa

CATTOLICI-EBREI: COMUNICATO CONGIUNTO, NO AI LINGUAGGI CHE AGGRAVANO SOLO LE TENSIONI

Parole chiave: dialogo interreligioso (276), ebrei (137), pio xii (27)

Il Comitato Internazionale di collegamento cattolico-ebraico (ILC), riuniti per la sua 20ma conferenza a Budapest, ha espresso in un comunicato congiunto diffuso ieri sera – “profondo rammarico per alcune polemiche e dichiarazioni intemperanti che sono state fatte sulla controversia concernente il ruolo di Papa Pio XII durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale”. Il card. Walter Kasper e il Rabbino David Rosen, co-presidenti della “International Catholic-Jewish Liaison Committee”, hanno quindi dichiarato: "Ribadiamo il nostro impegno a favore di un rapporto basato sul rispetto reciproco e la sensibilità. I disaccordi che inevitabilmente si verificano di volta in volta tra di noi, devono essere espressi in un modo che riflette questo spirito, e non in un linguaggio che aggrava solo la tensione". Il Cardinale Kasper ha garantito che “le preoccupazioni della comunità ebraica sono state chiaramente riportate presso la Santa Sede al più alto livello”. Il comunicato si conclude ricordando che 10 giorni fa, il Comitato ebraico internazionale per le consultazioni Interreligioso (IJCIC) ha chiesto a Papa Benedetto XVI di mettere a disposizione degli accademici la visione degli archivi riguardanti le “decisioni prese dalla Santa Sede in materia di persone e politiche durante il periodo della Seconda Guerra Mondiale”.
Sir

CATTOLICI-EBREI: COMUNICATO CONGIUNTO, NO AI LINGUAGGI CHE AGGRAVANO SOLO LE TENSIONI
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento