Italia
stampa

Civiltà Cattolica: Occhetta, «Renzi va oltre i leader che lo hanno preceduto»

«Se è vero che la politica italiana genera un leader diverso ad ogni crisi del sistema, Renzi si pone ‘oltre' i leader che lo hanno preceduto: va oltre il grillismo, il leghismo e il berlusconismo, perché li ingloba, e sui loro insuccessi ricostruisce la sua proposta. Egli è come un prisma della politica che tiene insieme gli opposti: è flessibile e liberista, ma anche solidale e socialista». E' quanto scrive su La Civiltà Cattolica di dicembre il gesuita Francesco Occhetta in un articolo intitolato «Il presidente Renzi, il governo e la crisi dei partiti».

Percorsi: Matteo Renzi - Politica

Nel tracciare un bilancio sull'operato di questi primi mesi del governo guidato da Renzi, Occhetta osserva che il premier «è capace e intuitivo, empatico e veloce, simpatico e informale, ma soprattutto è deciso». «La stampa internazionale gli ha riconosciuto il coraggio della trasparenza per aver pubblicato la lettera inviata all'Italia dalla Commissione europea», annota il gesuita per il quale «le attese per la presidenza italiana del semestre europeo erano certamente maggiori dei risultati che si stanno ottenendo. Anche gli avversari politici gli riconoscono la volontà di cambiare, la capacità di decidere e la libertà davanti ai poteri forti». Sull'operato del Governo Renzi, l'articolo parla di «rotta chiara: la sua priorità è l'occupazione».

Il Governo «si è anche distinto per un disegno di legge sulla revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di anticorruzione, pubblicità e trasparenza, il riassetto delle Province e per la sua attenzione all'ambiente». Occhetta ricorda anche che «nel decreto legge sulla competitività si incentivano le assunzioni di giovani lavoratori agricoli, si riducono i costi del lavoro in agricoltura e si sostengono le imprese agricole condotte da giovani, mentre nel decreto sulla violenza negli stadi sono previsti investimenti di forze dell'ordine e provvedimenti per contrastare la violenza». A «generare incertezza» è, per il gesuita, «la riforma delle tasse sulla proprietà immobiliare, la cosiddetta Tasi. Inoltre, secondo esperti, alcune delle riforme annunciate mancano di una base giuridica adeguata». Civiltà Cattolica parla anche dell'ispirazione cattolica di Renzi, riportando le parole del premier: «da cattolico impegnato in politica non mi vergogno della mia appartenenza religiosa. Non rispondo al mio vescovo o alla gerarchia, ma ai cittadini che mi hanno eletto. Per me questa è la laicità. Sui temi etici e morali sono per un confronto, purché si abbia l'onestà intellettuale di non scivolare in un moralismo senza morale». Da qui la conclusione di Occhetta: «aspettiamo di comprendere quale antropologia e quale modello di società vuole costruire la cultura renziana».

Fonte: Sir
Civiltà Cattolica: Occhetta, «Renzi va oltre i leader che lo hanno preceduto»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento