Mondo
stampa

Terremoto in India, Bangladesh e Myanmar: Caritas, primi bilanci dei danni

Le Caritas in India, Bangladesh e Myanmar si sono subito mobilitate  per constatare i danni del sisma di magnitudo 6.7  del 4 gennaio, con epicentro a Tamenglong, a 33 chilometri da Imphal, nello Stato indiano del Manipur, vicino ai confini con Bangladesh e Myanmar. 

Terremoto in India (Foto Sir)

È stata attivata la rete diocesana e parrocchiale, in coordinamento con le autorità locali ed altre organizzazioni umanitarie. Caritas India sta constatando i danni a Manipur, una volta accertati inizierà la distribuzione di aiuti alle persone colpite. Non si hanno notizia sull’entità dei danni e delle vittime sul versante del Myanmar. Nella diocesi di Imphal sono rimasti danneggiati un paio di ostelli cattolici e i locali di una parrocchia. Il bilancio delle vittime ancora provvisorio è di 9 morti (6 in India e 3 in Bangladesh) e di un centinaio di feriti, danni alle abitazioni e il collasso di alcuni edifici a Imphal e Manipur. Sono in corso le operazioni di soccorso e di verifica dei danni, mentre sono ancora da raggiungere le aree più remote dove il numero delle vittime potrebbe salire. Caritas italiana , impegnata da molti anni in questi Paesi con molti programmi e operatori, si è unita ieri alla preghiera per le vittime ed è in costante contatto con le Caritas locali per sostenere gli interventi di aiuto alla popolazione colpita.

Fonte: Sir
Terremoto in India, Bangladesh e Myanmar: Caritas, primi bilanci dei danni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento