Vita Chiesa
stampa

Card. Betori: la Bibbia del 2008 è il testo «più adatto alla proclamazione»

La terza edizione della traduzione italiana della Bibbia «si è resa necessaria dopo che la Santa Sede pubblicando la Nova Vulgata ha rivisto l'antica traduzione latina di san Girolamo alla luce delle nuove acquisizioni della critica testuale, sollecitando un aggiornamento in tal senso delle traduzioni nelle lingue moderne». Sono parole del cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, sulla presentazione della Bibbia del 2008, scritte allora in qualità di segretario generale della Cei e riportate nella introduzione della Bibbia bilingue Latino-Italiano, edita dalla Lev, presentata oggi pomeriggio a Roma.

Percorsi: Bibbia - Giuseppe Betori

Il testo mette a confronto la Nova Vulgata edita nel 1998 e la Sacra Bibbia del 2008. L'edizione italiana della Bibbia del 2008, faceva notare l'allora segretario della Cei, «viene incontro ai suoi lettori non solo nelle pagine che materialmente lo compongono, ma anche con la storia viva del popolo di Dio che nella sua dottrina, nella vita liturgica e nella testimonianza di santità ha costruito e continua a costruire la manifestazione storica della sua verità e quindi l'orizzonte in cui leggerlo e proclamarlo, offrendone un'interpretazione sicura». Di qui l'auspicio che «possano fruire di un testo più sicuro, più coerente, più comunicativo, più adatto alla proclamazione».

Fonte: Sir
Card. Betori: la Bibbia del 2008 è il testo «più adatto alla proclamazione»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento