Vita Chiesa
stampa

Diaconato: «La moglie può aiutare il marito nel suo servizio alla Chiesa»

«L’ordinazione diaconale non deve creare rottura nel matrimonio. Marito e moglie continuano a trovare nutrimento l’uno nell’altro senza smettere di crescere insieme». Lo ha detto Marie Francoise-Maincent Hanquez, membro del Comitato nazionale del diaconato come rappresentante delle mogli dei diaconi, durante il convegno nazionale in corso ad Altavilla Milicia, in provincia di Palermo

Percorsi: Vita Chiesa
Diaconato: «La moglie può aiutare il marito nel suo servizio alla Chiesa»

«Negli anni ho scoperto che questo ministero è del marito ma anche della moglie – ha aggiunto -. Nel senso che la moglie non deve essere trasparente, anzi può aiutare il marito nel suo servizio e può portare alla Chiesa il suo contributo». Hanquez, moglie di un diacono e mamma di quattro ragazzi, conosce bene le difficoltà che si trova ad affrontare una sposa: «La difficoltà è che, nel diaconato, il posto delle spose è nello stesso tempo dentro e fuori dal diaconato. Le spose insistono sullo scarto che esiste tra la loro scelta libera del matrimonio e l’accoglienza o la non accoglienza del diaconato. Dicono spesso che ‘mentre il matrimonio l’ho scelto io, il diaconato lo accetto’. Ma il punto dove tutto si complica è che l’impegno del diacono è così importante che è indispensabile che la coppia s’impegni lucidamente e liberamente».

Fonte: Sir
Diaconato: «La moglie può aiutare il marito nel suo servizio alla Chiesa»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento