Vita Chiesa
stampa

Russia: 25° anniversario strutture Chiesa cattolica. Messaggio dei vescovi delle 4 diocesi

«Guardiamo avanti e rendiamo grazie a Dio per tutto il bene degli ultimi 25 anni! Viviamo una novena di ringraziamento e recitiamo una preghiera di gratitudine, spesso e in circostanze diverse, in modo che la gioia e la gratitudine non si raffreddino nei nostri cuori»: così scrivono i vescovi delle quattro diocesi della Federazione russa che il 13 aprile ricordano il 25° anniversario della loro ricostituzione.

Percorsi: Russia

In una lettera scritta anche per l’Anno santo, i vescovi ripercorrono «la via crucis di 70 lunghi anni», le «persecuzioni più crudeli» e la distruzione delle strutture, «pagine tragiche ma gloriose della storia della Chiesa» russa. Lo «storico incontro» tra Papa Giovanni Paolo II e Gorbaciov aveva poi reso possibile l’arrivo a Mosca del rappresentante della Santa Sede, mons Francesco Colasuonno: «Il Vaticano ha agito rapidamente e con sicurezza e il 13 aprile 1991 la Chiesa cattolica in Russia e nelle repubbliche dell’Asia centrale, dopo 70 anni di vita nella clandestinità, ha trovato una nuova vita nelle strutture restaurate della Chiesa». L’invito «ai credenti del XXI secolo» è di «custodire la memoria dei martiri e confessori del XX secolo».

Nella Federazione russa sono l’arcidiocesi della Madre di Dio a Mosca (mons. Paolo Pezzi), la diocesi di san Clemente a Saratov (mons. Clemens Pickel); la diocesi della Trasfigurazione a Novosibirsk (mons. Joseph Werth) e la diocesi di san Giuseppe a Irkutsk (mons. Kirill Climovic), che si estende fino al confine estremo con la Cina.

Fonte: Sir
Russia: 25° anniversario strutture Chiesa cattolica. Messaggio dei vescovi delle 4 diocesi
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento