Cultura & Società
stampa

Ricerca, studenti delle superiori della Toscana alle prese con la fisica delle particelle

Sono circa 140 le studentesse e gli studenti delle scuole superiori toscane che parteciperanno all'iniziativa internazionale Masterclass sulla fisica delle particelle, organizzata a livello internazionale da International Particle Physics Outreach Group (IPPOG) e coordinata in Italia dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

Giovani ricercatori

La prima data è il 12 febbraio organizzata in collaborazione con l'Università di Pisa, a cui seguiranno gli appuntamenti di 1, 11 e 17 marzo sempre nell'ateneo pisano e dell'11 marzo all'Università di Firenze.

Le studentesse e gli studenti, contemporaneamente ai loro coetanei dai paesi di tutto il mondo, potranno fare esperienza diretta di come funzionano le ricerche in fisica delle particelle. È un'occasione per esplorare i segreti dell'acceleratore LHC (Large Hadron Collider) del CERN di Ginevra e dell'esperimento BELLE II del laboratorio KEK in Giappone.

Quest'anno le Masterclass si svolgeranno online a causa della pandemia di COVID-19, ma il programma prevede sempre lezioni e seminari sugli argomenti fondamentali della fisica delle particelle, seguite da esercitazioni al computer su uno degli esperimenti dell’acceleratore di particelle LHC, il tunnel di 27 km dove, a 100 metri di profondità sotto terra, le particelle si scontrano quasi alla velocità della luce.

Le ragazze e i ragazzi della Toscana analizzeranno i veri dati provenienti dagli esperimenti di LHC (ATLAS, CMS, ALICE o LHCb), per simulare negli esercizi l’epocale scoperta del bosone di Higgs (avvenuta nel 2012), ma anche quella dei bosoni W e Z (proprio quelli che nel 1984 valsero il premio Nobel a Carlo Rubbia). Potranno conoscere ancora altre particelle ed esplorarne caratteristiche e proprietà peculiari. Oltre ai dati degli esperimenti del CERN, alcune Masterclass di quest'anno sono dedicate all'esperimento BELLEII del laboratorio KEK di Tsukuba in Giappone.

Alla fine di ogni giornata, proprio come in una vera collaborazione di ricerca internazionale, ci sarà un collegamento in videoconferenza con il CERN o il KEK e i giovani partecipanti alle Masterclass di tutto il mondo per discutere insieme i risultati emersi dalle esercitazioni .

L’iniziativa, giunta alla 17° edizione, fa parte delle Masterclassinternazionali organizzate da IPPOG (International Particle Physics Outreach Group) e, in Italia, dall'INFN. Le Masterclass si svolgono contemporaneamente in 60 diversi paesi, coinvolgono oltre 200 tra i più prestigiosi enti di ricerca e università del mondo e più di 13.000 studenti delle scuole secondarie di II grado. Per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare quest'anno, oltre alle sezioni di Firenze e Pisa, sono presenti Bari, Bologna, Cagliari, Cosenza, Ferrara, Genova, Lecce, Milano Bicocca, Milano, Napoli, Padova, Parma, Pavia, Perugia, Salerno, Sapienza Università di Roma, Roma Tor Vergata, Roma Tre, Torino, Trento, Trieste e Udine, e i Laboratori Nazionali di Frascati.

Fonte: Comunicato stampa
Ricerca, studenti delle superiori della Toscana alle prese con la fisica delle particelle
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento