Toscana
stampa

MEDIO ORIENTE, CONTINUA OFFENSIVA ISRAELIANA A GAZA, RAPITO UN COLONO IN CISGIORDANIA

Percorsi: Mondo

Sarebbe di almeno quattro vittime il bilancio dell'operazione notturna avviata da Israele nella Striscia di Gaza per tentare di liberare il caporale franco-israeliano Gilad Shalit, rapito due giorni fa da tre gruppi armati palestinesi. I morti, stando alle prime notizie fornite dalle forze armate israeliane, sarebbero due soldati israeliani e due palestinesi; non si hanno notizie precise su eventuali feriti. Nei bombardamenti notturni Israele ha colpito e distrutto una centrale elettrica e alcuni ponti.

Questa mattina, poco fa, i carri armati israeliani sarebbero penetrati nell'unico aeroporto della Striscia di Gaza, a rafah, e hanno sparato alcuni colpi. Già nel 2001 l'esercito israeliano aveva distrutto con i bulldozer la pista e i radar di questo stesso aeroporto. La peggiore notizia per Tel Aviv giunge però dalla Cisgiordania, dove la polizia israeliana è ormai quasi certa del rapimento di un giovane colono, il diciottenne Eliahou Ashéri, residente nella colonia di Itamar, nel nord della Cisgiordania. Secondo una prima ricostruzione, il giovane sarebbe stato prelevato da miliziani mentre faceva l'autostop. I Comitati di resistenza popolare hanno rivendicato con una telefonata all'agenzia ‘Afp' il sequestro del giovane, minacciando di ucciderlo se Israele non “metterà fine all'aggressione” nella Striscia di Gaza. Infine è confermato che ieri l'assemblea dei movimenti palestinesi ha sottoscritto a sorpresa un accordo con il quale riconosce implicitamente l'esistenza di Israele. Solo la Jihad Islamica si è rifiutata di firmare il documento.
Misna

MEDIO ORIENTE, CONTINUA OFFENSIVA ISRAELIANA A GAZA, RAPITO UN COLONO IN CISGIORDANIA
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento